menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evade dal soggiorno obbligato e fugge in vacanza a Rimini: arrestato

Nonostante l’obbligo di restare in regime di sorvegliato speciale nel suo appartamento, è partito per Rimini. Al ritorno, ad aspettarlo, ha trovato i carabinieri

Voglia di vacanze. Chiuso in casa tra quattro mura a guardare il soffitto, con una temperatura che faceva assomigliare il salotto a un girarrosto, un disoccupato di 37 anni, notissimo alle forze dell’ordine, non ce l’ha più fatta. Lo scorso weekend è evaso dagli arresti domiciliari. E, nonostante l’obbligo di restare in regime di sorvegliato speciale nel suo appartamento, è partito per Rimini. Una vera e propria fuga verso i lidi romagnoli.

Per quattro giorni il 37enne è rimasto al mare, facendo vita da spiaggia: sdraio, un tuffo in acqua, albergo. Mercoledì sera è ritornato nella sua casa di via Trento, a Limbiate. Sperava che i carabinieri non si fossero accorti di nulla. Ma in cuor suo, mentre al volante della sua auto percorreva l’autostrada Adriatica, sapeva che qualcuno lo stava aspettando. E la certezza di ciò, aumentava chilometro dopo chilometro. E, infatti, appena è arrivato davanti alla sua casa, ha spento il motore della sua utilitaria e ha sbuffato per il caldo, sono spuntati loro: i carabinieri.

I militari lo hanno aspettato con pazienza. Di più: con perseveranza. L’uomo ha cercato di strizzare l’occhio ai carabinieri. Insensibili al desiderio di una meritata vacanza, i severi uomini dell’Arma lo hanno portato in carcere. Ora il 37enne sfoggia una abbronzatura smagliante in una cella di via San Quirico a Monza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    "Tesoro ritorna!" Una dichiarazione d'amore appesa sul palo della luce

  • Scuola

    Come sarà la maturità 2021? Tutte le risposte

  • social

    Festa del Gatto, dove adottare un felino a Monza

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento