Cronaca

Finto dentista inganna i pazienti e non dichiara redditi per 350mila euro

Le accuse che pendono su di lui sono illecita somministrazione di farmaci e esercizio abusivo della professione medica

Repertorio

Era tutto abusivo: lui senza una laurea in odontoiatria che visitava pazienti in uno studio dentistico inadeguato e sporco, evasore totale e perfino truffatore nei confronti di una donna dalla quale aveva ricevuto un prestito. Un finto dentista 60enne, con lo studio a Lissone (Mb), è stato denunciato dalla guardia di finanza di Monza. Le accuse che pendono su di lui sono illecita somministrazione di farmaci e esercizio abusivo della professione medica.

A quanto pare, stando alle indagini, l'uomo lavorava facendo visite dentistiche senza mai aver conseguito una laurea magistrale in odontoiatria, e non essendo iscritto all'Ordine dei medici. Il tutto in uno studio medico abusivo. I militari, una volta arrivati all'ambulatorio, hanno trovato una struttura in precarie condizioni igienico-sanitarie. Ovviamente è stato posto sotto sequestro l'intera attività, con tutte le relative strumentazioni: tra cui una poltrona odontoiatrica, una apparecchiatura per radiografie, decine di confezioni di medicinali e fiale di anestetici, dispositivi medici privi di marcatura 'CE'.

Dal punto di vista dell'evasione fiscale, i finanzieri hanno scoperto che il "dentista" 60enne era un maestro. Secondo quanto rivelato, l'uomo aveva elementi di reddito non dichiarati per circa 350mila euro ed IVA per 60mila euro.

Ma non finisce qui, visto che durante gli appostamenti e i pedinamenti messi in atto dai finanzieri per individuare la clientela dello studio, i baschi verdi hanno identificato, tra gli altri, anche un'anziana signora risultata vittima di un raggiro. Era stata infatti indotta a versare 'in prestito' al medico truffatore ingenti somme di denaro, mai restituite.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finto dentista inganna i pazienti e non dichiara redditi per 350mila euro

MonzaToday è in caricamento