Nube di fumo acre invade la carrozza, Trenord: "Colpa di una ruota rimasta frenata"

È successo nella serata di lunedì all'altezza di Arcore

Fumo in carrozza e aria irrespirabile a causa di un forte odore di bruciato. È successo nella serata di lunedì 11 marzo a bordo del treno regionale Trenord 10787 partito da Milano Porta Garibaldi alle 18.31 e diretto a Paderno-Robbiate. Il motivo? Sembra un inconveniente tecnico ai freni.

Tutto è accaduto intorno alle 18.50 nella stazione di Arcore, come riferito da una lettrice a MilanoToday, quando diversi viaggiatori hanno notato del fumo salire nella carrozza. Secondo quanto ricostruito da Trenord l'inconveniente sarebbe stato causato da un freno rimasto bloccato: l'attrito del pattino sulla ruota avrebbe generato del fumo che sarebbe entrato nella carrozza durante le soste nelle stazioni.
  
Fortunatamente nonostante la coltre di fumo non ci sono stati intossicati e il guasto è stato risolto in breve tempo. L'inconveniente ha comunque generato diverso malumore tra i pendolari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Monza usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento