Cronaca Seregno / Via Amatore Sciesa

Furto sventato a Seregno: una donna dà l'allarme

I carabinieri hanno arrestato in flagrante due romeni intenti a svaligiare una casa del centro

Sarebbe stato un colpo grosso, con una refurtiva dal valore di circa 30mila euro, se i carabinieri non avessero sventato il furto. E’ accaduto la sera di lunedì 2 settembre a Seregno, in via Sciesa, nella zona centrale della città nei pressi della fermata degli autobus.

A dare l’allarme è stata una donna che passando ha notato un uomo sospetto aggirarsi attorno all’abitazione. Sospetti fondati, quelli della passante, perché l’intervento delle forze dell’ordine ha permesso di arrestare due rumeni intenti a svaligiare la casa.

Al momento dell’arrivo dei carabinieri l’uomo che si trovava all’esterno dell’abitazione non è riuscito a fuggire ed è stato bloccato. All’interno del giardino le forze dell’ordine hanno fermato anche il suo complice intento a nascondere un fucile da caccia nei cespugli.

Dopo la cattura i carabinieri sono passati alle perquisizioni che hanno permesso di recuperare l’intera refurtiva: nell’abitazione di uno dei due residente a Seregno (l’altro uomo risulta essere senza fissa dimora) c’erano anche gioielli rubati solo tre giorni prima nella stessa abitazione. I due sono stati arrestati con l’accusa di concorso in furto in abitazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto sventato a Seregno: una donna dà l'allarme

MonzaToday è in caricamento