Cronaca / Giussano

Arrestata la donna che faceva shopping gratis con le carte di credito di ignari cittadini

Aveva acquistato viaggi, profumi, prodotti cosmetici

Con la carta di credito di ignari cittadini avrebbe comprato profumi, cosmetici, viaggi, ricariche telefoniche e persino gli pneumatici dell’auto. Ma adesso per lei sono scattati gli arresti domiciliari. I carabinieri della stazione di Seregno hanno rintracciato a Giussano una 31enne appena condannata per una truffa informatica di migliaia di euro commessa a Milano nel 2014.

Questa condanna è solo l’ultima di una lunga serie di precedenti che partono da quando, poco più che diciottenne, aveva cominciato a rendersi protagonista della commissione di reati contro il patrimonio e, in particolare, furti, ricettazioni e soprattutto truffe informatiche dove, nel corso degli anni ha accumulato un bottino complessivo di decine di migliaia di euro colpendo ignari cittadini in tutta Italia e in particolare nelle province di Monza e della Brianza, Milano, Bergamo, Como, Pavia, Brescia, Venezia, Torino, Alessandria e Nuoro.

Le vittime di volta in volta colpite si sono viste addebitare somme di denaro di importi fino a 3mila euro per l’acquisto dei beni più disparati. Il metodo era sempre lo stesso: quello della email di phishing, tecnica in cui la vittima viene indotta ad “abboccare” all’inganno costituito da una email inviata apparentemente da un ente istituzionale, il più delle volte una banca.

Un’email nella quale vengono richiesti informazioni personali come per esempio codici di pagamento e numeri di carte di credito, compresi dei relativi codici di verifica. La vittima, pensando di rispondere a un mittente affidabile, invia tutte le informazioni richieste per poi vedersi prelevare denaro dal conto corrente. La donna, attualmente ancora sotto processo in vari procedimenti, ricevuta la notifica di condanna a 10 mesi di reclusione, è stata arrestata dai carabinieri di Seregno e collocata in regime di detenzione domiciliare nella sua abitazione di Giussano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestata la donna che faceva shopping gratis con le carte di credito di ignari cittadini
MonzaToday è in caricamento