rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Giussano

Il figlio litiga con la madre: artigiano spara tre colpi in aria per farli smettere

I vicini terrorizzati per le esplosioni hanno pensato a un’esecuzione in piena regola e hanno chiamato i carabinieri di Seregno

Tutte le sere la stessa storia: la mamma che sgrida il figlio adolescente perché fuma e dice le parolacce, e il figlio che alza la voce. E addirittura insulta la madre. Un litigio a tutto volume che ha fatto saltare decisamente i nervi a un artigiano di 69 anni, di Giussano.

Fuori di sé dalla rabbia, l’uomo è andato in camera da letto. E’ tornato con in pugno la sua pistola «Sig Sawer» 9.21 semiautomatica, e ha fatto bang. Tre colpi d’arma, uno dei quali ha perforato il soffitto, gli altri due sono finiti fuori dalla finestra.

Terrorizzati, i vicini pensavano a un’esecuzione in piena regola. E hanno chiamato i carabinieri di Seregno. I militari hanno denunciato l’incauto artigiano per minacce aggravate, esplosioni pericolose e gli hanno revocato il porto d’armi. Quanto alla pistola: è finita nell’armeria della caserma dei carabinieri di Giussano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il figlio litiga con la madre: artigiano spara tre colpi in aria per farli smettere

MonzaToday è in caricamento