rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Barlassina

L'imprenditore brianzolo con tre ditte intestate e capitali che prende il reddito di cittadinanza

Il controllo dopo che il 49enne si era presentato in caserma come testimone su fatti che non lo vedevano coinvolto. E' scattata una denuncia

Tre ditte intestate, capitali sociali per oltre 150mila euro e un assegno mensile da 520 euro ottenuto dopo aver fatto richiesta del sussidio del reddito di cittadinanza. Nei guai, a Barlassina, in Brianza, è finito un uomo di 49 anni, imprenditore attivo nel campo dell'edilizia. 

La scoperta 

A portare direttamente dai carabinieri il 49enne brianzolo - che ha alle spalle qualche precedente per reati contro la persona e il patrimonio - è stata una casualità insieme alle srupolose verifiche dei militari della compagnia di Seregno che hanno approfondito la posizione di quell'uomo che si era presentato in caserma, convocato come testimone in quanto semplice persona informata, in merito a fatti che non lo vedevano in alcun modo protagonista.

Non è però passato inosservato ai carabinieri del Comando Stazione di Seveso che hanno approfondito la sua posizione e hanno scoperto che era amministratore unico di ben tre ditte attive nel campo dell’edilizia e che da maggio 2019 aveva richiesto e ottenuto il reddito di cittadinanza per un importo mensile di 520 euro omettendo di comunicare e aggiornare dati al fine di continuare a percepire il beneficio senza però averne diritto. L’uomo è stato denunciato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'imprenditore brianzolo con tre ditte intestate e capitali che prende il reddito di cittadinanza

MonzaToday è in caricamento