rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Carate Brianza

Con una mannaia in tasca spacciatore scappa dai carabinieri tra i campi: arrestato

Addosso al pusher sono stati trovati duemila euro, oltre cento grammi di cocaina e monili in oro. In manette un 32enne marocchino

Quando ha capito che i carabinieri stavano cercando proprio lui, ha tentato una precipitosa fuga. Mentre il suo complice è riuscito a dileguarsi, un cittadino marocchino di 32 anni, incensurato, senza fissa dimora, irregolare, è stato invece arrestato per detenzione e spaccio di stupefacenti. Durante la fuga, iniziata a Carate Brianza, in via Delle Valli, e terminata dopo un quarto d’oro di corsa tra i campi brianzoli fino a Sovico, non ha esitato a spintonare un ragazzino di 12 anni. Con una mannaia al seguito, lo spacciatore 32enne ha proseguito la sua corsa, gettando volontariamente il ragazzino a terra e provocandogli una serie di contusioni e di distorsioni e una prognosi di quindici giorni. 

In via Matteotti a Sovico i carabinieri della compagnia di Seregno sono riusciti a bloccare il pusher e addosso all’uomo hanno trovato 136 grammi di cocaina, duemila euro in contanti, nove monili d’oro, materiale per il confezionamento della droga. A incuriosire gli uomini dell’Arma è stata però una mannaia da cucina con una lama lunga circa trenta centimetri.

Durante l’inseguimento e le fasi di arresto l’uomo si è sentito male e ha manifestato i sintomi tipici di una crisi dettata dall’abuso di cocaina. Con ogni probabilità il 32enne aveva assunto lui stesso una dose non trascurabile di droga e per questo è stato accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale di Carate Brianza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con una mannaia in tasca spacciatore scappa dai carabinieri tra i campi: arrestato

MonzaToday è in caricamento