rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

Le lavoratrici dei nidi comunali protestano: "Stipendio in ritardo"

Secondo la Cgil, alla quale alcune lavoratrici si sono rivolte, gli stipendi verrebbero accreditati con almeno 10 giorni di ritardo

Stipendio accreditato con almeno dieci giorni di ritardo: le lavoratrici dei nidi comunali di Monza protestano e chiedono il rispetto dei tempi di addebito.

Una vicenda che si protrae da mesi quella che vede coinvolte le lavoratrici ausiliarie dei nidi comunali. I servizi sono stati appaltati dal Comune di Monza alla cooperativa Insieme. Ma, a detta delle lavoratrici che si sono rivolte al sindacato, da giugno i pagamenti non sarebbero più regolari. Lo stipendio verrebbe accreditato ben oltre i termini previsti dal contratto nazionale, che imporrebbe il pagamento entro il 20 del mese successivo.

Disagi nella gestione delle spese familiari

Una decina di giorni di ritardo che, naturalmente, creano disagi alle lavoratrici, soprattutto per la gestione delle spese familiari. I rappresentanti dei lavoratori dichiarano di aver provato a contattare direttamente sia i responsabili della cooperativa, sia i dirigenti comunali ma, parrebbe, senza risolvere il problema. Con un rimbalzo di responsabilità che, alla fine, va a ricadere sulle lavoratrici. 

“Le lavoratrici - interviene Matteo Villa della Funzione Pubblica Cgil di Monza e Brianza - hanno chiesto spiegazioni ai responsabili della cooperativa, i quali hanno informalmente risposto che i ritardi sono dovuti al Comune. La priorità è che arrivino in tempo gli stipendi alle lavoratrici che hanno mutui e spese da sostenere. Ci importa ben poco del rimpallo di responsabilità la cosa più importante rimane la soluzione del problema, ossia che le lavoratrici abbiano quanto spetta loro nei tempi previsti dalla legge”.

Non è la prima volta che queste lavoratrici sono costrette a mobilitarsi per ottenere il giusto riconoscimento, dato che già nel maggio 2020 erano state costrette a scendere in piazza perché non ricevevano lo stipendio da mesi.

La replica del Comune

Dal Comune di Monza arriva la replica in merito alla vicenda delle 18 lavoratrici della cooperativa Insieme che lavorano nei nidi comunali. "I nostri uffici hanno eseguito tutte le verifiche del caso. Il Comune ogni mese ha pagato regolarmente la cooperativa. La prassi prevede che la cooperativa emette la fattura, ed entro 30 giorni il Comune la liquida. Così abbiamo fatto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le lavoratrici dei nidi comunali protestano: "Stipendio in ritardo"

MonzaToday è in caricamento