Svastica e spray nero sui citofoni, blitz dei vandali a Lesmo: si indaga

È successo nella serata di domenica 13 gennaio; non è la prima volta: un caso analogo nel 2016

Il citofono devastato (foto sei di Lesmo se/fb)

Una svastica nera disegnata sul muro e un videocitofono annerito con della vernice spray. È successo a Lesmo nella serata di domenica 13 gennaio dove alcuni vandali — rimasti ignoti — hanno devastato l'ingresso di un palazzo di via Monti; un "blitz" a colpo sicuro: i palazzi vicini non sono stati imbrattati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il fatto è stato denunciato su Facebook sul gruppo "Sei di Lesmo se...", ma i residenti sono pronti a denunciare il fatto ai carabinieri. Non sarebbe il primo episodio, già nel 2016 alcuni vandali avevano preso di mira i citofoni, ma in quel frangente non erano stati disegnati simboli politici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Valassina, pirata della strada travolge coppia in moto: un morto e un ferito

  • Guida ubriaco e travolge moto uccidendo donna poi abbandona auto: arrestato 30enne

  • Ombrelli sopra il centro di Monza, ecco perchè la città si è coperta di verde

  • Ubriaco travolge coppia in moto sulla Valassina poi scappa: morta donna monzese

  • Misinto, aperto al traffico un nuovo tratto della provinciale Sp 152

  • Brugherio, mentre cena al ristorante l'auto da 50mila euro prende fuoco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento