menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Pesta a sangue la moglie davanti ai figli piccoli: arrestato 44enne "insospettabile"

L'arresto dei carabinieri della Compagnia di Sesto. Per la donna dieci giorni di prognosi

Una, due e chissà quante altre volte. Quando il suo istinto più animale decideva che era il momento,  non ragionava più, e come una bestia disumana afferrava la moglie per i capelli e le sbatteva la testa contro il muro con tutta la forza che poteva. E poco importava che ad assistere alla scena ci fossero i figli piccoli.

Un orrore che stava diventando consuetudine tra le mura di un'abitazione di Vimodrone, comune alle porte di Milano. Un incubo al quale hanno messo la parola fine i carabinieri della Compagnia di Sesto San Giovanni. Per fortuna prima che le conseguenze fossero irreparabili.

Lunedì 31 agosto, intorno alle 23.30, i militari sono intervenuti dopo una chiamata da parte di altri familiari della coppia. L'uomo - il marito, il papà, il violento - aveva ancora picchiato la donna. Lui, un italiano di 44 anni senza precedenti penali, l'aveva afferrata per la testa e con veemenza l'aveva presa a pugni e poi l'aveva scaraventata contro il muro. Senza pietà, nemmeno davanti al pianto e alle grida dei figli.

Lei, un'italiana di 43 anni, stando a quanto ricostruiscono ora i militari, era oggetto di continue vessazioni da parte del coniuge da tempo. Tant'è che la donna, che lunedì è uscita dal pronto soccorso dell'ospedale di Sesto con dieci giorni di prognosi, aveva già fatto diverse querele dai carabinieri della Stazione di Vimodrone. 

Ora per il 44enne, nonostante apparentemente fosse un bravo cittadino senza precedenti, si è aperta una cella del carcere di Monza. Le violenze e i maltrattamenti di cui è accusato sono stati confermati dalla vittima, dai figli e da molti parenti stanchi di quell'inferno. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento