Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Monza, Cancro Primo Aiuto presenta "Santiago in rosa 2012", in cammino per la ricerca

Le partecipanti copriranno i 600 chilometri che separano Fatima da Compostela per raccogliere fondi. Organizza la onlus monzese che ha rinnovato il cda: nuovo presidente è Alessio Barbazza

Seconda edizione per "Santiago in Rosa", il cammino sulle tracce della salute delle donne che si svolgerà dal 23 al 30 settembre 2012. Le camminatrici copriranno i 600 chilometri che separano il santuario di Santiago de Compostela, in Spagna, dal santuario di Fatima, in Portogallo: obiettivo,raccogliere fondi per sostenere la ricerca e la cura del carcinoma dell'endometrio e del carcinoma ovarico nell'ospedale Niguarda di Milano e negli Ospedali riuniti di Bergamo. Tra gli sponsor, anche l'azienda Atala di Monza. Curiosa la modalità di sostegno: si possono "acquistare" simbolicamente i chilometrri percorsi dalle atlete: ogni chilometro ha il costo di un euro. Durante la cerimonia di presentazione di ieri pomeriggio  al ristorante Saint Georges Premier è stato presentato anche il nuovo cda della Onlus Cancro primo aiuto, organizzatrice.


E' Alessio Barbazza il nuovo presidente. Ingegnere gestionale, 39 anni, gestisce una ditta di logistica a Concorezzo. Subentra all'ingegner Sergio schenza, che ha retto la onlus negli ultimi due anni. Barbazza è anche presidente del Comitato Piccola Industria di Confindustria Mb. Uno dei principali soci fondatori, quindi, riprende in mano le redini dell'associazione.Presidente vicario è infatti Massimo Manelli, direttore generale di Confindustria MB. Sono stati 15.000 i pazienti seguiti e 30.000 le prestazioni gratuite garantite  dalla onlus lo scorso anno.Tra i membri del cda figurano anche Dario Allevi, presidente Pdl della Provincia di Mb, e Matteo Salvini, europarlamentare della Lega Nord.


Sono state infine premiate le insegnanti  Rossella Brioschi, Maria Frontera e Daniela Redaelli, che hanno
curato l'organizzazione di un corso di cucina il cui ricavato è stato devoluto all'associazione. L'artista Gianmario Bonanomi (in arte Gianmario Bonà) ha consegnato una scultura che riprende il logo della onlus; il
figlio di Bonanomi, Marco, 27 enne pilota, ne porterà invece sul casco lo stemma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monza, Cancro Primo Aiuto presenta "Santiago in rosa 2012", in cammino per la ricerca

MonzaToday è in caricamento