Cronaca

Sofia ha fretta di nascere e viene al mondo su una panchina a Sesto San Giovanni

L'incredibile storia della piccola ribattezzata la bimba "della panchina"

Sarebbe dovuta nascere il 24 febbraio e invece Sofia si è fatta attendere e, alla fine, imprevedibile come la più bella delle sorprese, ha stupito tutti. Ed è venuta alla luce su una panchina, di notte, senza lasciare a mamma Anna nemmeno il tempo di raggiungere l'ospedale. 

Una storia insolita e a lieto fine, raccontata sulle pagine del quotidiano Il Giorno, e avvenuta a Sesto San Giovanni, alle porte di Monza, dove Sofia lo scorso cinque marzo, poco dopo le 22 di sera è venuta alla luce su una panchina all'angolo tra viale Matteotti e via Podgora. 

La "bimba della panchina" e la sua mamma ora stanno bene. Anna quello stesso giorno la mattina si era recata in ospedale per un controllo e, visto il protrarsi del termine, i medici avevano fissato il parto per il giorno successivo. Sofia però non ha voluto aspettare cos quando la mamma con il suo pancione si è messa a letto la sera e si è addormentata, lei ha fatto capire che era giunto il momento di nascere. 

Anna si è svegliata e di corsa si è precipitata fuori di casa insieme al marito. Tutto era successo però troppo in fretta e, in contatto telefonico con i sanitari del 118, il personale medico ha capito che non sarebbe riuscita ad arrivare in ospedale viste le contrazioni che aumentavano e le acque già rotte. Così le hanno suggerito di stendersi e Anna si è adagiata su una panchina. E qui è nata Sofia, venuta alla luce in pochi minuti grazie anche all'aiuto di due vicini di casa della coppia. Poco dopo sul posto sono giunti i soccorsi che hanno trasportato mamma e figlia in ospedale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sofia ha fretta di nascere e viene al mondo su una panchina a Sesto San Giovanni

MonzaToday è in caricamento