menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mario Casati insieme a Maria Grazia Ascoli

Mario Casati insieme a Maria Grazia Ascoli

Tra le vittime dell'attentato di Nizza c'è il brianzolo Mario Casati: identificata la salma

L'annuncio della Farnesina: il corpo senza vita del novantenne è stato identificato. Nel corso della notte è avvenuto il riconoscimento anche degli altri quattro connazionali dispersi

Mario Casati, 90 anni, brianzolo, è il primo italiano riconosciuto tra le vittime che la sera del 14 luglio hanno perso la vita lungo la Promenade des  Anglais a Nizza, falciate dal camion guidato dal killer che ha ucciso oltre 80 persone, molte delle quali bambini radunati sul lungomare per assistere allo spettacolo pirotecnico.

Dell'uomo si erano perse le tracce da giorni insieme a quelle di Maria Grazia Ascoli, milanese di settantanove anni. La coppia era in Francia insieme a due coniugi di Voghera - Angelo D’Agostino e Gianna Muset - che fino a lunedì, prima dell'annuncio del riconoscimento delle salme, risultavano dispersi.

A dare la notizia ufficiale del riconoscimento della salma di Mario Casati è stata la Farnesina che ha fatto sapere che “la polizia giudiziaria francese ha formalizzato l’avvenuto riconoscimento del nostro concittadino. La famiglia del connazionale è stata informata dalla polizia francese alla presenza di funzionari del nostro Consolato e dell’Unità di Crisi italiana che la assisteva”. 

Nella notte poi sono proseguite le oerazioni di identificazione ed è stata confermata la presenza di altri quattro connazionali tra le vittime dell'attentato: insieme ai quattro lombardi, Maria Grazia Ascoli, Angelo d'Agostino e Gianna Muset, a Nizza è morta anche Carla Gaveglio, piemontese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento