Nuovo campo rom ad Agrate: un arrestato

I carabinieri controllano il nuovo insediamento tra Agrate e Concorezzo: su uno dei nomadi pendeva una condanna per sequestro di persona e maltrattamenti

Arrestato un nomade

Controlli al campo nomadi di Agrate Brianza sabato mattina: si tratta di un insediamento di recentissima costituzione, nella campagna tra Agrate e Concorezzo in via Colleonti, immediatamente segnalato dai residenti. Così i carabinieri di Agrate si sono recati per verificare e hanno identificato diverse persone. Uno di questi, D.B., 31enne, con vari precedenti, è stato arrestato: deve infatti scontare quasi due anni di reclusione per una vicenda risalente al 2006, quando venne denunciato per maltrattamenti in famiglia e sequestro di persona.

All'epoca, al termine di una relazione con una donna, anch'essa nomade, l'aveva sequestrata per qualche ora. Durante i controlli i carabinieri hanno identificato in tutto sette persone, controllato tre roulottes e segnalato due casette in legno abusive.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

Torna su
MonzaToday è in caricamento