Ville Aperte in Brianza, 35mila visitatori per un'edizione record

Grande successo per la manifestazione che per tre weekend ha permesso ai visitatori di scoprire i gioielli della Brianza

La Villa Reale di Monza

35mila visitatori, centinaia di siti aperti, decine e decine di tour guidati e iniziative e il supporto di più di 500 volontari.

Numeri record anche per l'edizione 2017 di Ville Aperte in Brianza, conclusasi domenica 1 ottobre. Per tre settimane, dallo scorso 16 settembre, 137 i luoghi gioielli brianzoli e non solo hanno aperto le porte ai visitatori per tre weekend per permettere a tutti di scoprire con visite guidate, eventi, percorsi e itinerari storico-artistici le bellezze del territorio in più di 70 Comuni in Provincia di Monza e Brianza, Lecco, Como e Milano.

I numeri di Ville Aperte

I visitatori complessivamente hanno raggiunto quota 35mila mentre gli incassi ammontano a un totale di oltre 120.000 euro, derivanti dagli introiti delle visite guidate e degli eventi a pagamento, somme che restano totalmente in capo ai soggetti pubblici e privati organizzatori. I siti più visitati - Cinque siti hanno superato le 1.500 presenze, altri 11 location si collocano fra 1500 e 600 presenze, 40 siti fra 100 e 500 visitatori, delineando complessivamente un successo capillare e omogeneo su tutto il territorio coinvolto.

“Anche per questa edizione Ville Aperte ha superato se stessa, facendo registrare numeri da record a conferma della bontà di un format di successo e dalla qualità della proposta culturale messa in campo – commenta soddisfatto il Presidente Roberto Invernizzi – I dati ci spingono a continuare ad investire sui talenti della Brianza e sulla qualità riconosciuta delle sue potenzialità turistiche, culturali e ricettive: la costruzione della Provincia dei Comuni parte anche da qui”.

I dati dell’ultimo weekend

Il terzo ed ultimo weekend di Ville Aperte in Brianza ha portato nelle ville più di 6.000 visitatori, che arrivano a 9.000 considerato anche quanti hanno partecipato ad incontri ed eventi speciali. La visita guidata che ha riscosso maggior successo è quella proposta dalla Villa Reale di Monza: quasi 3mila persone hanno usufruito biglietto integrato per Ville Aperte nei tre weekend della manifestazione. Nella Brianza monzese quasi 15mila visitatori nei tre weekend. Un grande successo, come da tradizione, si è registrato per il patrimonio culturale di Vimercate, che ha superato le 2.400 presenze nella sola giornata di domenica 24 settembre. Nella Brianza monzese grande soddisfazione anche a Villasanta, dove, complice la mostra “Lego. I mattoncini nel tempo” allestita nelle sale di Villa Camperio, sono state superate le 2000 presenze, mentre Cesano Maderno con Palazzo Arese Borromeo ha raggiunto i 1000 visitatori. Sempre nella Brianza monzese, riuscito l’esperimento proposto ad Arcore sul Complesso Borromeo d’Adda: fra la realtà aumentata e le visite teatralizzate, più di 800 persone hanno visitato la villa. Grande soddisfazione anche a Briosco: Rossini Art Site si conferma sito di arte contemporanea di grande interesse, con i suoi 700 e più visitatori, così come un ottimo risultato ha registrato la Fornace Artistica Riva che ha superato le 600 presenze in due weekend. Sopra i 600 visitatori anche Villa Pusterla di Limbiate, Villa Tittoni Traversi di Desio e la Centrale Idroelettrica di Cornate d’Adda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento