Cronaca Via Francesco Cilea

Scivoli e area benessere, ecco la nuova piscina che sorgerà a Lissone

Per la realizzazione della piscina coperta è stato scelto il progetto “Water and Fun”. Al via il primo livello di progettazione

Scivoli d’acqua, spray park, un’area con vasche ludiche, una piscina all’aperto, un’area benessere, un’area esterna relax e una vasca per corsi rivolta a differenti fasce d’età. È questo l’indirizzo dato dalla Giunta Comunale in merito alla realizzazione della piscina coperta presso l’area del centro sportivo di via Cilea, situata nelle immediate vicinanze della Strada Statale 36, dove già oggi esiste un centro natatorio scoperto.

Fra le tre differenti tipologie di impianto proposte dal Politecnico di Milano in uno studio preliminare di analisi dei bisogni l’Amministrazione Comunale ha scelto di seguire la strada denominata “Water and Fun” anche a seguito di una valutazione congiunta nel corso di un’apposita seduta della Commissione V “Cultura e Partecipazione”, «Water and fun» è la tipologia di impianto più strettamente dedicata al divertimento; previsti costi di costruzione fra gli 8 e i 9 milioni di euro e una redditività di gestione tale da consentire il pagamento di un canone annuo di locazione a favore del Comune di 120mila euro; la superficie complessiva dell’impianto sarà di circa 2.900 metri quadrati.

progetto piscina lissone-2

Al via la progettazione

Entra ora nel vivo il primo livello di progettazione: sarà compito del Settore Pianificazione e Gestione del Territorio del Comune di Lissone avviare la procedura di affidamento dello studio di fattibilità tecnica ed economica dell’opera. Al tempo stesso, verrà individuata la fonte di finanziamento del progetto più favorevole per l’Amministrazione comunale.

“Stiamo stringendo i tempi - dichiara Renzo Perego, assessore allo Sport - perché Lissone abbia finalmente la piscina coperta di cui si parla da tantissimo tempo. La sua gestione prevede, oltre al nuoto libero, una scuola nuoto per bambini e ragazzi, corsi per le scuole, pre e post parto, per la terza età, per i disabili, per il disagio giovanile, acqua fitness e attività di riabilitazione motoria. L’impianto sarà, quindi, a disposizione di tutta la popolazione nelle sue varie necessità. Come ho specificato nella riunione della Commissione, questo impegno richiede uno sforzo comune di tutti coloro che hanno responsabilità politiche e amministrative. Arrivare alla fine sarà una vittoria di tutti, non solo di una parte politica”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scivoli e area benessere, ecco la nuova piscina che sorgerà a Lissone

MonzaToday è in caricamento