menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio a Rozzano, imprenditore brianzolo ucciso a colpi di pistola

L'uomo, il cinquantenne Luca Tromboni, è stato trovato morto nella sua ditta di Rozzano. Viveva a Lesmo con moglie e figlio

Lo hanno trovato in un lago di sangue nella sua azienda. Un foro di proiettile alla testa e una grave ferita all’addome. Un uomo di cinquanta anni è stato ucciso a colpi di arma da fuoco all'interno di una ditta che produce viti e bulloni, la Tromboni, in via Brenta a Rozzano, nel milanese. 

La vittima, Luca Tromboni, secondo quanto confermato dai carabinieri, è il titolare dell'azienda e non aveva precedenti penali. Sono stati gli stessi carabinieri a chiarire che l’uomo viveva a Lesmo con la moglie e il figlio di quindici anni. 

L’allarme è scattato poco prima delle sei di venerdì mattina, quando l’Azienda regionale emergenza urgenza ha inviato sul posto un'ambulanza e un'automedica in codice rosso. A scoprire il cadavere dell'uomo è stata la madre che, come ogni mattina, era andata a trovare il figlio.

L’indagine è affidata ai carabinieri di Corsico. Gli stessi militari non hanno trovato bossoli sul luogo dell'omicidio e hanno spiegato che non è ancora stato possibile stabilire l'orario esatto della morte. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento