rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Omicidio a Rozzano, imprenditore brianzolo ucciso a colpi di pistola

L'uomo, il cinquantenne Luca Tromboni, è stato trovato morto nella sua ditta di Rozzano. Viveva a Lesmo con moglie e figlio

Lo hanno trovato in un lago di sangue nella sua azienda. Un foro di proiettile alla testa e una grave ferita all’addome. Un uomo di cinquanta anni è stato ucciso a colpi di arma da fuoco all'interno di una ditta che produce viti e bulloni, la Tromboni, in via Brenta a Rozzano, nel milanese. 

La vittima, Luca Tromboni, secondo quanto confermato dai carabinieri, è il titolare dell'azienda e non aveva precedenti penali. Sono stati gli stessi carabinieri a chiarire che l’uomo viveva a Lesmo con la moglie e il figlio di quindici anni. 

L’allarme è scattato poco prima delle sei di venerdì mattina, quando l’Azienda regionale emergenza urgenza ha inviato sul posto un'ambulanza e un'automedica in codice rosso. A scoprire il cadavere dell'uomo è stata la madre che, come ogni mattina, era andata a trovare il figlio.

L’indagine è affidata ai carabinieri di Corsico. Gli stessi militari non hanno trovato bossoli sul luogo dell'omicidio e hanno spiegato che non è ancora stato possibile stabilire l'orario esatto della morte. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio a Rozzano, imprenditore brianzolo ucciso a colpi di pistola

MonzaToday è in caricamento