Operaio intossicato in azienda farmaceutica: trovato svenuto dai suoi colleghi, è grave

L'incidente verso mezzogiorno in una ditta di Rodano. L'uomo soccorso dai suoi colleghi

Immagine repertorio

Incidente sul lavoro martedì mattina in una fabbrica di Rodano, la "Olon Spa", che si occupa di produzione di farmaci. 

Verso mezzogiorno, per cause ancora in corso di accertamento, un uomo di quarantasei anni - operaio della ditta - è stato trovato svenuto a terra dai suoi colleghi di lavoro.

Stando a quanto finora ricostruito dai carabinieri, è verosimile che la vittima abbia inalato sostanze tossiche mentre stava lavorando con materiali chimici e che per questo abbia accusato un malore.

Il 46enne, soccorso dal 118, è stato rianimato in fabbrica e poi trasportato in codice rosso all'ospedale di Vimercate, dove si trova in prognosi riservata ma non in pericolo di vita.  

Anche i suoi colleghi, quelli che lo hanno soccorso e lo hanno spostato in un luogo sicuro, sono stati visitati dai medici - arrivati sul posto con tre ambulanze e un'auto medica -, ma le loro condizioni non desterebbero preoccupazione. 

Nella fabbrica, oltre ai militari di Cassano d'Adda, sono intervenuti i tecnici dell'Ats e gli uomini del nucleo Nbcr dei pompieri, che non avrebbero riscontrato la presenza di sostanze tossiche nell'aria. 

L'incidente ricorda molto da vicino la strage della Lamina, la fabbrica nella quale a gennaio scorso avevano perso la vita quattro operai, uccisi dalle esalazioni di gas. Le vittime stavano pulendo un forno dell'azienda, che lavora metalli pesanti, e non si erano accorti della presenza di argon, poi risultata fatale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Zona rossa, ecco l'elenco delle attività e dei negozi aperti e quelli chiusi in Lombardia

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

Torna su
MonzaToday è in caricamento