menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il mistero delle papere del Parco che nuotano in un fiume di schiuma

Martedì la denuncia sui social: le foto delle papere che nuotano nel Lambro circondate dalla schiuma ha scatenato la polemica

Paperelle che sguazzano nella schiuma. Ma non si tratta di quelle di plastica che tengono compagnia ai bambini durate il bagnetto. Ma quelle che vivono nel Parco di Monza e nuotano tranquille nel tratto del Lambro che attraversa il grande polmone verde. Gli scatti, realizzati e postati da Massimo Rizzoli sul suo profilo Facebook, hanno indignato la rete. Il monzese, grande appassionato di fotografia, spesso durante le sue passeggiate nel Parco ama immortalare e condividere gli angoli più suggestivi. Ma quello che ha immortalato martedì è tutt’altro che bucolico. Massimo spiega che non è la prima volta che succede questo episodio, non solo lungo il Lambro, ma anche all’altezza delle cascate del Dosso.

La denuncia sulla rete e i sospetti

La rete si è immediatamente mobilitata e indignata, condividendo le immagini su diversi gruppi cittadini. Alcuni utenti hanno spiegato che molto probabilmente si trattava di saponina, un fenomeno naturale che si verifica in primavera e che non è legato a fenomeni di inquinamento. Altri invece hanno sollevato lil dubbio che non si trattasse di un episodio esclusivamente di originale naturale, non creando comunque allarmismi.

I sopralluoghi degli animalisti

Mercoledì Barbara Zizza, referente locale del Movimento Animalista e della Leidaa (Lega italiana difesa ambiente e animali) ha effettuato diversi sopralluoghi insieme ai suoi volontari. “Molto probabilmente la schiuma si era dissolta – spiega -. Abbiamo anche verificato l’eventuale presenza di animali magari in difficoltà lungo il fiume, ma per fortuna non li abbiamo visti. Il problema è che i cittadini, quando intercettano queste situazioni – in particolare in questo periodo di lockdown – non sanno a chi rivolgersi per denunciarle. Mi auguro che arrivino risposte ufficiali in merito alla vicenda: vogliamo sapere l'origine di quella schiuma".

I controlli e la replica del Consorzio

Dal Consorzio del Parco riferiscono che mercoledì hanno effettuato sopralluoghi alla Roggia dei Mulini Asciutti, ma non hanno rilevato tracce di schiuma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il supermercato alle porte della Brianza dove 'si fa la spesa gratis'

Coronavirus

Per la Lombardia sarà l'ultima settimana in zona arancione?

social

Besana Brianza, in coda per il vaccino c'è Maurizio Vandelli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Come funziona la truffa del pacco (e come difendersi)

  • Economia

    Validità e regole per il bonus vacanze 2021

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento