Pensionato aggredisce a calci e pugni la moglie, arrestato 66enne

La vittima ha confessato che i maltrattamenti andavano avanti da anni

Prima gli insulti con le offese e le urla. Poi le botte con calci e pugni contro la moglie.

Un pensionato di 66 anni domenica sera è stato arrestato dai carabinieri dell'Aliquota Radiomobile di Vimercate dopo aver percosso la moglie convivente di 64 anni.

L'aggressione, l'ennesima di una lunga serie, è avvenuta all'interno della loro abitazione a Ronco Briantino quando l'uomo era ubriaco. La donna, nonostante la violenza subita, è riuscita a chiedere aiuto al 112 e in pochi istanti una pattuglia di militari è arrivata sul posto.

La 64enne è stata trasportata all'ospedale di Vimercate dove i medici hanno stabilito una prognosi di dieci giorni per "contusione cranica e contusione spalla e braccio sinistro". Per l'uomo invece è scattato l'arresto.

Più tardi, in caserma, la signora ha raccontato di pregressi episodi di minacce e maltrattamenti subiti dal marito. Da otto anni, ogni volta che l'uomo alzava il gomito e beveva un po' troppo, la 64enne era costratta a subire percosse e insulti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I coniugi, in fase di separazione, convivevano da soli. L'uomo ora si trova in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento