menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La giovane vittima - Foto da Fb

La giovane vittima - Foto da Fb

In gita con gli amici: ragazzo di 14 anni annega nel lago di Como

La vittima è un ragazzino di origine africana ma da tempo residente a Seveso, in Brianza. Era andato al lago con gli amici. Un passante ha cercato in tutti i modi di salvarlo, ma per lui non c'è stato nulla da fare

Il tuffo. Le prime difficoltà. La testa che non riemerge più dall’acqua. Il tentativo, disperato, di un passante. E le lacrime. 

Tragedia sabato pomeriggio al lago di Como, nei pressi di Villa Geno, dove un ragazzino di quattordici anni è morto annegato. 

Josping, questo il nome della giovane vittima, era residente a Seveso, in Brianza, ed era andato a Como con gli amici per trascorrere una giornata al lago. Subito dopo il tuffo, ha avuto difficoltà a nuotare e non è mai più riemerso. 

Mentre sono stati chiamati i soccorsi, un passante, un profugo pachistano, ha tentato invano di recuperarlo. E' stato ripescato più tardi dai vigili del fuoco. 

I medici del 118 hanno tentato di rianimarlo, ma per il quattordicenne non c'è stato nulla da fare.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento