Cronaca Varedo / Via Silvio Pellico

Rapinatori "silenziosi" arrestati in Brianza

Cercavano di dare poco nell'occhio, rispettando le code nei negozi e rivelando le loro intenzioni alle cassiere a bassa voce

Due pregiudicati italiani, Saverio G. di 41 anni e Antonio L. di 47 anni, sono stati arrestati per avere compiuto tre rapine in Brianza, per la precisione a Limbiate, Varedo e Cesano Maderno. Il più anziano era già in carcere per un'altra rapina.

La rapina di Limbiate risale al 3 giugno, autore soltanto il 41enne, ai danni di una sala scommesse, e ha fruttato alcune centinaia di euro. I due, insieme, hanno poi colpito la farmacia di via Pellico a Varedo il 14 giugno. E sempre in coppia i malviventi hanno infine rapinato il Crai di Cesano Maderno il 25 giugno.

La loro strategia era curiosa: cercare di dare nell'occhio il meno possibile, mettendosi anche in coda, e mostrare soltanto una pistola pronunciando a bassa voce la classica intimazione ("questa è una rapina"), tanto che in uno dei tre casi la cassiera se l'è dovuto far ripetere. I carabinieri li hanno incastrati servendosi delle immagini di sorveglianza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatori "silenziosi" arrestati in Brianza

MonzaToday è in caricamento