Casette dell'acqua, niente più monete: ora si paga con le tessere ricaricabili

La nuova modalità è stata introdotta per fronteggiare gli episodi di vandalismo e i continui furti ai fontanili

La stazione di prelievo e di ricarica delle tessere

I vandali e i malviventi adesso non potranno più assaltare le casette dell’acqua alla ricerca di monete perché non ne troveranno. Brianzacque infatti ha ripristinato i cinque fontanili recentemente danneggiati e inagibili e ha dato il via alla nuova modalità di ricarica.

L’acqua non sarà più erogata con il pagamento in monete ma soltanto attraverso apposite tessere ricaricabili. A Desio, a Muggiò, a Meda, le schede si possono acquistare al costo di 3 euro cadauna e ricaricare per l’importo desiderato grazie ad un distributore automatico posizionato nei Municipi, ai servizi demografici. A Varedo, invece, i cittadini devono recarsi alla ex Asl, ora Ats, in via San Giuseppe dove è attivo anche lo sportello di BrianzAcque.

“Questa decisione è stata concordata con i Sindaci dei Comuni soci nell’ intento di evitare che le casette vengano nuovamente prese di mira e fatte oggetto di furti e vandalismi. Una serie di episodi intollerabili che, l’anno scorso, hanno arrecato danni non solo a BrianzAcque, ma all’intera collettività, dal momento che la nostra azienda è pubblica e dunque, di tutti i cittadini” ha spiegato il Presidente di Brianzacque Enrico Boerci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al momento, oltre a Desio, Varedo, Meda e alle due di Muggiò, sono in servizio già con il nuovo sistema le quattro strutture di Monza e alcune di più recente installazione: Cogliate, Vedano al Lambro, Camparada, Seveso dove, all’interno dei rispettivi palazzi municipali ha trovato posto un totem di colore rosso per l’ acquisto e la ricarica delle tessere. L’apparecchiatura funziona sia con monete che con le banconote e non dà resto. Resta invariato il costo dell’acqua: 5 centesimi al litro, sia per la naturale che per la gassata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento