Cronaca Cornate d'Adda

Cornate, presi due estorsori: uno è il titolare del "Thunder Cafè" di Roncello

Lo chiamavano sul cellulare, minacciandolo e chiedendogli denaro per evitare "conseguenze più gravi". I carabinieri della compagnia di Vimercate hanno arrestato due pregiudicati

CORNATE D'ADDA - Lo chiamavano sul cellulare, minacciandolo e chiedendogli denaro per evitare "conseguenze più gravi". I carabinieri della compagnia di Vimercate hanno arrestato due pregiudicati a Cornate d'Adda. Si tratta di Z.G., 33enne nativo di Caltanissetta ma residente a Roncello, e di M.F., 39enne muratore di origini crotonesi residente a Mezzago. 

Il primo, gestore del "Thunder Cafè" di Roncello, nei mesi scorsi era balzato agli onori della cronaca per uno straziante appello contro i furti commessi ai danni del suo locale. Furti di cui i militari non sapevano nulla: non erano mai stati denunciati. 

La vittima dell'estorsione è invece un libero professionista 40enne che lavora nel settore immobiliare: sarebbe stato "agganciato" nel bar di Roncello di proprietà di uno degli arrestati.  All'appuntamento in un parcheggio di Cornate l'uomo si è presentato con novemila euro, solo una parte dei 20mila richiesti: abbastanza per provocare l'ira degli estorsori, che hanno cominciato a picchiarlo con violenza.

A quel punto è scattata la trappola dei carabinieri della compagnia di Vimercate: appostati poco lontano per osservare la scena,  i militari hanno arrestato i due in flagranza di reato.  Avevano ancora il denaro addosso. Il barista a casa aveva due dosi di cocaina. Entrambi sono stati portati nel carcere di Monza. Il ferito, medicato all'ospedale di Vaprio, se la caverà in quindici giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cornate, presi due estorsori: uno è il titolare del "Thunder Cafè" di Roncello

MonzaToday è in caricamento