Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Sciopero 8 marzo, trasporti a rischio caos a Monza: si fermano treni e bus

Rischio caos per i mezzi venerdì 8 marzo, il giorno dello sciopero generale. Tutti i dettagli

Una giornata di lotta. Una giornata di potenziali disagi. Sciopero generale venerdì 8 marzo a Monza, giorno scelto dalle sigle sindacali e dalle associazioni femministe per rivendicare più diritti e più uguaglianza per le donne. 

All'agitazione, proclamata dal gruppo "Non una di meno" e da Usb, Usi Ait, Cub, Sgb e Usi, potranno prendere parte i lavoratori di tutte le categorie pubbliche e private. I maggiori problemi, come sempre, potranno verificarsi nel mondo dei trasporti con il rischio - molto concreto - di un "venerdì nero". 

Sciopero 8 marzo: a rischio treni e bus

I dipendenti del settore aereo e del settore ferroviario - hanno informato le sigle sindacali - possono fermarsi da mezzanotte a mezzanotte: a rischio per 24 ore, con le classiche fasce di garanzia, i treni Trenitalia, Italo e Trenord. 

In città la situazione non dovrebbe essere migliore: i lavoratori del trasporto pubblico locale, infatti, possono incrociare le braccia per "24 ore, con modalità territoriali differenti". A Monza - dove gli orari non sono ancora noti - potranno quindi fermarsi gli autobus.

Nello stesso giorno sotto la Madonnina si terrà anche il corteo dell'orgoglio femminista, organizzato - come sempre - proprio da "Non una di meno"

Foto - La locandina dello sciopero

sciopero non una di meno 8 marzo-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero 8 marzo, trasporti a rischio caos a Monza: si fermano treni e bus

MonzaToday è in caricamento