Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Seregno

Spacciano al parco: due pusher in manette a Seregno

La droga era nascosta tra i mattoni del muro di recinzione dell'area verde. Sequestrata cocaina e hashish

Vendevano droga all'interno di un parco, a Seregno, e utilizzavano un nascondiglio nel muro per celare la sostanza stupefacente ed eludere i controlli.

L'attività di indagine dei carabinieri della Compagnia di Seregno però non si è fermata alle apparenze e ha portato alla luce l'illecito traffico che avveniva nell'area giochi dove due pusher marocchini di 38 e 52 anni, con precedenti specifici, domenica pomeriggio sono stati sorpresi in flagranza mentre cedevano una “dose”.

I due proprio qui avevano organizzato il proprio market dello spaccio, utilizzando il muro che delimita l’area verde come sicuro nascondiglio per lo stupefacente, in modo da non farsi sorprendere con la droga addosso, se non nel momento della singola cessione.

I carabinieri, spostando, alcuni mattoni della recinzione hanno rinvenuto la droga già suddivisa e pronta ad essere smerciata, insieme a quella pura, ancora da tagliare. L’operazione ha permesso di recuperare oltre 32 grammi di cocaina, prevalentemente ancora allo stato puro e 10 grammi di hashish.

L’acquirente, un disoccupato 30enne italiano del posto, è stato invece segnalato alla Prefettura come assuntore. I malviventi dovranno rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciano al parco: due pusher in manette a Seregno

MonzaToday è in caricamento