rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Seveso

Arrestato con 50 dosi di cocaina viola il divieto di uscire e non si fa trovare dai carabinieri

Il 29enne ora tornerà in carcere dopo la richiesta di revoca della misura alternativa avanzata dal personale dell'Arma di Seregno

Era stato sorreso in auto dopo un lungo inseguimento con 50 dosi di cocaina e mille euro in contanti. L'episodio risale al luglio 2019 quando un 29enne di origine marocchina, aveva tentato la fuga dai militari dell'Arma a Carrara che aveva anche aggredito. E in quell'occasione era stato poi arrestato per spaccio e resistenza a pubblico ufficiale. 

Il 29enne, in Italia senza fissa dimora e disoccupato, nel corso delle vicissitudini giudiziarie, era riuscito poi a beneficiare della misura alternativa al carcere dell’affidamento in prova al servizio sociale prima a Vigevano, nel Pavese, e infine in Brianza. E a dicembre era arrivato proprio a Seveso a scontare la pena. Unica limitazione: non uscire in orario notturno, non frequentare pregiudicati e dedicarsi allo svolgimento di attività lavorative o di risocializzazione.

Non appena giunto nella cittadina brianzola, i carabinieri hanno immediatamente tentato di verificare l’effettiva presenza dall’indagato presso il domicilio dichiarato e del rispetto delle prescrizioni impostegli ma il 29enne non è mai stato trovato all'indirizzo fornito in nessuno dei molteplici controlli. E' stato avvisato l’ufficio esecuzioni penali esterne di Pavia ed è stata promossa così la revoca della misura alternativa emessa dal Tribunale di Sorveglianza.

In esecuzione della nuova ordinanza di revoca, nei giorni scorsi, i carabinieri di Seveso hanno quindi rintracciato il 29enne e lo hanno portato in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato con 50 dosi di cocaina viola il divieto di uscire e non si fa trovare dai carabinieri

MonzaToday è in caricamento