"No allo sfruttamento degli animali", gazebo Enpa il 10 novembre

Proprio mentre il circo Martini - Orfei inizia gli spettacoli (il comune gli ha chiesto di non usare animali), l'Enpa apre un gazebo informativo in centro

Presidio al Martini Orfei di Parma (ottobre 2012, foto di Animal Amnesty)

Il circo Martini - Orfei è da pochi giorni a Monza, in via Fermi. Asl e corpo forestale hanno immediatamente effettuato i controlli previsti dalla legge, in seguito ai quali il comune di Monza ha autorizzato lo svolgimento degli spettacoli chiedendo che non vengano utilizzati animali come prevede il regolamento comunale sul benessere degli animali, che vieta "esposizioni, spettacoli o intrattenimenti che comportino l'utilizzo di animali in maniera tale da arrecare loro situazioni di stress e eccessive sollecitazioni da parte del pubblico".

L'Enpa di Monza (Ente nazionale protezione animali) si è dichiarata soddisfatta della decisione del comune. "Ha dimostrato - scrivono in una nota - una maggior attenzione al problema dell'uso di animali nei circhi, rispetto al passato".

E sabato 10 novembre, in viale Italia, l'associazione animalista installerà un gazebo dalle 9.30 alle 19 per informare i passanti sullo sfruttamento degli animali a trecentosessanta gradi. Non solo circhi, dunque, ma anche gli allevamenti intensivi per produrre pellicce, la caccia, la sperimentazione dei farmaci. "Sono tanti - scrive l'Enpa in una nota - i campi in cui gli animali sono considerati esclusivamente in funzione del profitto che se ne può ricavare, e pazienza se ne si calpesta la dignità, li si maltratta o li si sottopone ad attività contrarie alla loro natura".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Attraverso il gazebo, i volontari Enpa cercheranno di sensibilizzare i monzesi sulle "piccole cose" che "ognuno può fare dando il proprio contributo": acquistare solo uova di galline allevate all'aperto, preferire circhi che non utilizzano gli animali, acquistare prodotti in pelle ecologica e cosmetici di aziende che non sperimentano i propri prodotti sugli animali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento