Troppo smog, dalla Regione l'invito a "vietare" i fuochi a Capodanno

La lettera dell'assessore regionale all'Ambiente Claudia Maria Terzi è stata inviata a sindaci, polizie locali e prefetture

La regione "entra" nella lotta all'inquinamento atmosferico chiedendo a tutti i comuni e alle prefetture di ridurre i fuochi artificiali di fine anno, tradizionali nella serata di San Silvestro. E' il contenuto di una lettera che Claudia Maria Terzi, assessore regionale all'ambiente, ha inviato a sindaci, prefetture, Asl, Arpa, polizie locali e corpo forestale dello stato.

La preoccupazione per il costante superamento della soglia di polveri sottili è alta. Il comune di Milano riflette per esempio se decretare il blocco totale del traffico per qualche giorno. «I fuochi artificiali rappresentano una fonte molto importante di inquinanti», scrive Terzi: «Fuochi e giochi pirotecnici determinano il raggiungimento di valori di picco elevati e un notevole peggioramento dei valori di qualità dell'aria nelle ore e nelle giornate immediatamente successive ai fuochi, con particolare riferimento alle polveri sottili (pm10)».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra gli agenti inquinanti potassio, stronzio, bario, magnesio, alluminio, zolfo, titanio, manganese, rame, cromo e piombo. Un ulteriore motivo per dire 'no' ai fuochi, spiega sempre Terzi, è «il benessere delle persone e degli animali domestici». Di qui l'invito a ridurre o vietare gli spettacoli pirotecnici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

  • Coronavirus: cosa succede se nel proprio condominio c'è una persona positiva?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento