Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca San Gerardo / Via Cadore

Studenti di medicina contro i vigili: "Troppe multe contro di noi"

I futuri medici tartassati nel giorno dell'annuale "Progress Test". Il problema del parcheggio nell'area di via Cadore è ben noto da tempo. "Le casse del Comune sono vuote, dobbiamo riempirle noi?"

MONZA - Multati senza pietà. Nel giorno del test (obbligatorio). Gli studenti di medicina della sede monzese dell'università Bicocca sono sul piede di guerra,  e hanno scritto al sindaco per denunciare l'inflazione di multe proprio nel giorno degli esami obbligatori noti come "Progress test". Allegate, 200 firme raccolte in un solo giorno, cifra con ogni probabilità destinata ad aumentare.

PARCHEGGIO FAI DA TE  -   Una situazione, quella del parcheggio in via Cadore,  nota da tempo: posti auto in numero ampiamente minore rispetto alle esigenze, e parcheggio selvaggio prontamente multato. "Siamo indotti a pensare, come alcuni sostengono, che questa città non apprezzi affatto la presenza della Facoltà" scrivono i futuri medici al sindaco Roberto Scanagatti. "Si è tenuto conto che i parcheggi esistenti sono assolutamente insufficienti già in occasione del normale funzionamento? Eppure si è provveduto ad inviare i vigili urbani a comminare decine di sanzioni con sollecitudine degna di miglior causa". I poveri - in tutti i sensi, dato che l'università costa parecchio - studenti ironizzano: "Sappiamo che le casse comunali sono in sofferenza, ma proprio sugli studenti che notoriamente godono di risorse inesauribili si deve far conto per risanarle? O forse si vuol far si che essi debbano per forza utilizzare il parcheggio a pagamento che qualcuno vuol far credere sia proposto a un prezzo di favore per la nostra categoria?".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti di medicina contro i vigili: "Troppe multe contro di noi"

MonzaToday è in caricamento