Sparisce e manda un messaggio al suo capo: "Voglio farla finita"

Un operaio di 45 anni è stato salvato dai carabinieri a Vaprio d'Adda mentre tentava di togliersi la vita all'interno della sua auto. Dopo l'allarme lanciato da datore di lavoro si è attivata la macchina delle ricerche

I carabinieri l'hanno trovato proprio mentre stava per salire sulla sua auto dove aveva predisposto il convoglio del gas di scarico nell'abitacolo

Pochi minuti e sarebbe stato troppo tardi: l'uomo si sarebbe lasciato morire inghiottendo il gas di scarico della sua auto a bordo strada, facendosi annebbiare dal fumo dei brutti pensieri che troppo spesso ultimamente lo accompagnavano.

I carabinieri però sono riusciti a trovarlo prima che accadesse il peggio e a salvargli la vita.

Tutto è iniziato nel pomeriggio di mercoledì quando alla centrale operativa del comando di Vimercate è arrivata la richiesta di aiuto da parte del titolare di un'azienda di Cassano D'Adda che segnalava l'allontanamento sospetto di uno dei suoi dipendenti con intenti suicidi.

L'imprenditore ha spiegato che uno dei suoi lavoratori si era allontanato senza dare spiegazioni con la propria auto e, dopo avergli inviato un sms dove lasciava capire di volerla fare finita, era sparito. Il suo telefono cellulare risultava irraggiungibile e non c'erano tracce nemmeno della sua autovettura.

Immediatamente si è attivata la macchina delle ricerche che ha visto impegnati i militari della stazione di Trezzo sull'Adda insieme ai colleghi di Gorgonzola, Cassano d'Adda e Vimercate. Dopo alcune ricerche su tutto il territorio grazie a una procedura messa in atto dagli uomini dell'Arma di Gorgonzola è stata rintracciata e avvistata vicino a Villa Castelbarco la vettura dell'uomo, un 45enne che da tempo soffre di crisi depressive.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri hanno trovato il 45enne vicino alla propria auto con il motore acceso. L'uomo stava per salire a bordo dell'abitacolo dove aveva appena predisposto il convoglio del gas di scarico per lasciarsi morire. Senza esitare due carabinieri della stazione di Trezzo sull'Adda sono corsi in suo aiuto e, con pazienza e attenzione, sono riusciti a evitare che compiesse il tragico gesto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al San Gerardo 20 ventilatori polmonari grazie alla donazione della famiglia Fumagalli

  • Coronavirus, a Monza e Brianza 2.462 casi di Covid-19: 100 in più in un giorno

  • Coronavirus, ecco l'applicazione per il cellulare: "Vi chiediamo di scaricarla tutti"

  • Negli ospedali lombardi oggi più dimessi che ricoverati: in Brianza 90 nuovi casi

  • Monza, fingono di fare la spesa insieme per vedersi: scatta la maxi multa

  • Coronavirus, quando si azzerano i contagi a Monza e in Lombardia: le prime previsioni

Torna su
MonzaToday è in caricamento