menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine repertorio

Immagine repertorio

Simula il furto dell'auto per truffare l'assicurazione: beffato dal gps e denunciato

Nei guai un 42enne di Bovisio Masciago che aveva nascosto la sua auto da un conoscente

La vecchia Dodge Journey aveva percorso 300mila chilometri, il motore era cotto. E ripararla costava di più dell’auto. Perché non simulare un furto? Questo il piano di 42enne di Bovisio Masciago per truffare l’assicurazione. L’uomo aveva chiesto la complicità di un rottamatore 58enne di Limbiate, e aveva nascosto lì la vecchia auto. I due erano convinti che nessuno li avrebbe mai scoperti.

Invece, la vettura era dotata di un antifurto satellitare Gps. Così, quando i 42enne ha denunciato il furto, i carabinieri di Desio hanno subito ritrovato l’auto e scoperto la truffa. Ora il 42enne e il 58enne sono stati denunciati per tentata truffa e simulazione di reato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento