Tenta la truffa a un'anziana fingendosi un rappresentante delle forze dell'ordine

E' successo la scorsa settimana ad Arcore

Si è presentato come un appartenente alle forze dell'ordine, ha detto di essere in borghese e intenzionato a verificare la sicurezza degli appartamenti per prevenire furti. E ha chiesto alla proprietaria di mostrargli la cassaforte dove teneva al sicuro oro e contanti.

La donna, una pensionata di Arcore di 87 anni, quando mercoledì ha aperto la porta della sua abitazione di via Toscana intorno a mezzogiorno, non si è fatta però convincere dal sedicente carabiniere ed è stata assalita da mille dubbi. L'uomo, un individuo di trent'anni circa, senza alcuna inflessione dialettale, ha chiesto alla signora di tirare fuori oro e soldi. 

La pensionata ha domandato dove fosse l'auto di servizio e ha iniziato a porre alcune domande al truffatore che, piuttosto che inventare altre bugie, è fuggito via veloce. La signora ha subito denunciato l'accaduto ai carabinieri, quelli veri, che ora indagano sull'accaduto. 

A Monza invece lunedì mattina una signora di ottant'anni, pensionata, si è presentata in caserma per denunciare un analogo tentato raggiro. Questa volta i malintenzionati hanno contattato la vittima, monzese, al telefono, dicendo che sua figlia era stata coinvolta in un incidente stradale e trattenuta dalle forze dell'ordine. Presentandosi come un finto avvocato, il truffatore ha chiesto immediatamente alla donna di preparare alcune migliaia di euro per riuscire a riportare a casa la figlia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La signora non ci ha creduto e ha contattato subito i carabinieri di Monza presso i quali si è presentata il giorno stesso a sporgere denuncia. Dal comando di via Volturno ribadiscono di non fidarsi di chi, con una scusa, cerca di introdursi nelle abitazioni e invitano chiunque si imbatta in questi tentativi di raggiro di chiamare le forze dell'ordine. I carabinieri da tempo sono impegnati sul territorio in diversi incontri con la cittadinanza per la prevenzione delle truffe con l'intento di sensibilizzare le fasce deboli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento