rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca Varedo

Uccise a colpi di ferro da stiro la compagna, trovato in un bar a leggere un giornale

Condannato a oltre vent'anni per omicidio volontario l'uomo era evaso dai domiciliari ed è stato rintracciato in Brianza dai carabinieri e arrestato

Era seduto al tavolino di un bar a leggere un giornale sportivo, davanti a un caffè, come un normale cliente. Ma doveva essere a casa, ai domiciliari, a scontare una pena di oltre vent'anni per omicidio volontario per aver tolto la vita alla compagna. Nel 2010 infatti aveva ucciso a colpi di coltello e ferro da stiro la compagna, a Garbagnate. Poi la condanna, con una pena di oltre vent'anni e l'evasione. Lunedì mattina l'uomo però è stato rintracciato e arrestato in Brianza, dai carabinieri del comando provinciale di Milano.

Z.P., 64 anni, condannato per omicidio volontario, è stato trovato a Varedo. "Il ricercato" spiegano dal comando dell'Arma di Milano "evaso dagli arresti domiciliari dal 31 maggio scorso, era anche destinatario di un ordine di carcerazione, emesso dall’ufficio di Sorveglianza di Milano, in data 13 giugno 2022".

A rintracciare il 64enne sono stati i militari della tenenza dei carabinieri di Paderno Dugnano che lo hanno sorpreso mentre era intento a leggere un giornale sportivo, seduto ad un tavolo all’esterno di un bar del comune brianzolo. L'uomo ora si trova in carcere a Monza a disposizione dell’autorità giudiziaria della Procura della Repubblica di Monza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise a colpi di ferro da stiro la compagna, trovato in un bar a leggere un giornale

MonzaToday è in caricamento