Il tunnel c'è, ma la coda rimane. "E' una camera a gas"

Battesimo del fuoco per la galleria costata 5 anni e 330 milioni. Ma nella mattinata di giovedì, code anche di venti minuti. Tutto pare dovuto ai lavori in corso, e al semaforo al confine di Cinisello. Ma perchè aprire, allora?

MONZA - Il tunnel c'è, ma la coda  - per il momento - rimane. Disagi sono stati segnalati in mattinata dopo l'apertura avvenuta alle 6:30: i problemi si sono verificati nel tratto in direzione Milano, sottoposto al traffico pendolare diretto nel capoluogo. Code fino a 20 minuti e intervento della polizia locale per regolare il traffico. L'ingorgo pare essere causato dal restringimento da tre a due corsie causa lavori all'uscita e dal semaforo al confine con Cinisello. Per portare la viabilità a regime potrebbero volerci due mesi.  Due mesi di code chilometriche sottoterra, con gli impianti di ventilazione che non ce la fanno a reggere il volume degli scarichi fermi. "E' una camera a gas" il commento più ascoltato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta di problemi tutto sommato prevedibili dai tecnici Anas:  viene da chiedersi allora perché inaugurare il tunnel ad aprile, convogliando sottoterra la mole di traffico che dalla Valassina transita quotidianamente,  se il termine reale dei lavori è previsto per giugno. Misteri e domande a cui purtroppo siamo abituati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento