menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il virus si diffonde attraverso i profili Fb

Il virus si diffonde attraverso i profili Fb

C'è un virus su Facebook: "Non rispondere a questo messaggio"

L'allarme della polizia postale: da un paio di giorni un virus si sta diffondendo attraverso Facebook. Ecco come difendersi

Centodiecimila utenti colpiti in soli due giorni. Migliaia di computer infetti. E altre decine di migliaia di potenziali vittime. E' allarme in rete per un virus che si sta diffondendo attraverso Facebook. 

Il malcapitato riceverà una notifica che lo avvisa di essere stato taggato in una foto o in un video - quasi sempre a sfondo pornografico - da un amico, ignaro del tutto e anche lui vittima. O, in alternativa, riceverà un messaggio in chat da un amico: "Hei, stavo guardando questo video e ho notato che ci sei tu. Non pensavo facessi queste cose. Sei finito nella home di questo sito: www.supervideo.tv".

A quel punto, basta cliccare sul link per aprire le porte al virus. Si tratta - spiega la polizia postale, che ha ricevuto numerose denunce - di un malware che può arrivare a rubare i dati sensibili salvati nel proprio computer. 

Il virus è altamente pericoloso perché si diffonde tramite chat e quindi potrebbe bastare chattare su Facebook con un amico "infetto" per cadere nel tranello. 

E' stata la stessa polizia postale a spiegare come difendersi. "Innanzitutto - scrive la polizia sul proprio profilo Facebook - evitate di cliccare su link che vi sembrano strani (possibile che un mio amico mi tagghi in un video porno sulla mia bacheca?) e poi installate un buon antivirus aggiornato". 

"Usate inoltre il passaparola con i vostri contatti di Facebook. Una buona idea è quella di scrivere un post sulla vostra bacheca dicendo a tutti gli amici che non avete taggato nessuno su video o foto e di non aprire link inviati a vostro nome perché si tratta di un virus". 

"Oppure - è la conclusione - condividete il post in merito di "Agente Lisa", il profilo social della polizia. Sono pochi accorgimenti, ma che sicuramente basteranno a salvaguardare il vostro computer". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento