Dall'ospedale vecchio al cinema, Monza si prepara alle vaccinazioni con nuovi spazi

Il comune ha risposto alla richiesta di collaborazione pervenuta da Ats per mettere a disposizione spazi per la campagna vaccinale programmata da Regione Lombardia. A Monza le vaccinazioni saranno somministrate dal 16 novembre al 6 dicembre

Quasi 12mila dosi vaccinali contro l'influenza stagionale da somministrare in tre settimane. E spazi comunali a disposizione dei medici per organizzare in sicurezza il servizio. Il comune ha risposto alla richiesta di collaborazione pervenuta da Ats per mettere a disposizione spazi per la campagna vaccinale programmata da Regione Lombardia. A Monza le vaccinazioni saranno somministrate dal 16 novembre al 6 dicembre.

Su 74 medici presenti in città 35 sono riusciti ad organizzare l’attività in sicurezza nei propri ambulatori. La restante parte ha chiesto al Comune spazi diversi per assicurare il servizio: “Nella scelta dei luoghi abbiamo privilegiato criteri di capillarità e prossimità – spiegano il Sindaco Dario Allevi e l’Assessore alle Politiche Sociali Desirée Merlini – per facilitare il più possibile le operazioni e garantire piena sicurezza ai pazienti e agli operatori”.

I luoghi individuati dal comune sono:

  • Ospedale San Gerardo (vecchio), via Solferino 16 (da lunedì a venerdì)
  • Casa del Volontariato, via Correggio 59 (da lunedì a venerdì)
  • Cinema Metropol, via Cavallotti 154 (da lunedì a domenica)
  • Centro Anziani Corona Ferrea, via Procaccini 15 (da lunedì a venerdì)
  • Centro Anziani Auser Casati, Via Aquileia 2 (da lunedì a venerdì)
  • Farmasalus, via M. D’Agrate 26 (da lunedì a sabato)

Si stima così che nel giro di tre settimane possano essere somministrate circa 11.700 dosi vaccinali negli spazi pubblici individuati. L’Amministrazione Comunale - in collaborazione con Croce Rossa, Gruppo Comunale di Protezione Civile, Auser, volontari del Centro Anziani Corona Ferrea ed altre associazioni di volontariato - garantisce l’apertura e la chiusura dei luoghi e ne cura l’allestimento. Assicura, inoltre, la sanificazione al termine delle attività e un adeguato numero di volontari per regolamentare i flussi di ingresso e di uscita nel rispetto delle prescrizioni AntiCovid in vigore.

Resta invece di competenza dei medici la predisposizione degli elenchi dei vaccinandi e l’organizzazione degli appuntamenti per i propri pazienti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Zona rossa, ecco l'elenco delle attività e dei negozi aperti e quelli chiusi in Lombardia

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

Torna su
MonzaToday è in caricamento