Dall'ospedale vecchio al cinema, Monza si prepara alle vaccinazioni con nuovi spazi

Il comune ha risposto alla richiesta di collaborazione pervenuta da Ats per mettere a disposizione spazi per la campagna vaccinale programmata da Regione Lombardia. A Monza le vaccinazioni saranno somministrate dal 16 novembre al 6 dicembre

Quasi 12mila dosi vaccinali contro l'influenza stagionale da somministrare in tre settimane. E spazi comunali a disposizione dei medici per organizzare in sicurezza il servizio. Il comune ha risposto alla richiesta di collaborazione pervenuta da Ats per mettere a disposizione spazi per la campagna vaccinale programmata da Regione Lombardia. A Monza le vaccinazioni saranno somministrate dal 16 novembre al 6 dicembre.

Su 74 medici presenti in città 35 sono riusciti ad organizzare l’attività in sicurezza nei propri ambulatori. La restante parte ha chiesto al Comune spazi diversi per assicurare il servizio: “Nella scelta dei luoghi abbiamo privilegiato criteri di capillarità e prossimità – spiegano il Sindaco Dario Allevi e l’Assessore alle Politiche Sociali Desirée Merlini – per facilitare il più possibile le operazioni e garantire piena sicurezza ai pazienti e agli operatori”.

I luoghi individuati dal comune sono:

  • Ospedale San Gerardo (vecchio), via Solferino 16 (da lunedì a venerdì)
  • Casa del Volontariato, via Correggio 59 (da lunedì a venerdì)
  • Cinema Metropol, via Cavallotti 154 (da lunedì a domenica)
  • Centro Anziani Corona Ferrea, via Procaccini 15 (da lunedì a venerdì)
  • Centro Anziani Auser Casati, Via Aquileia 2 (da lunedì a venerdì)
  • Farmasalus, via M. D’Agrate 26 (da lunedì a sabato)

Si stima così che nel giro di tre settimane possano essere somministrate circa 11.700 dosi vaccinali negli spazi pubblici individuati. L’Amministrazione Comunale - in collaborazione con Croce Rossa, Gruppo Comunale di Protezione Civile, Auser, volontari del Centro Anziani Corona Ferrea ed altre associazioni di volontariato - garantisce l’apertura e la chiusura dei luoghi e ne cura l’allestimento. Assicura, inoltre, la sanificazione al termine delle attività e un adeguato numero di volontari per regolamentare i flussi di ingresso e di uscita nel rispetto delle prescrizioni AntiCovid in vigore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Resta invece di competenza dei medici la predisposizione degli elenchi dei vaccinandi e l’organizzazione degli appuntamenti per i propri pazienti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

  • Coronavirus: cosa succede se nel proprio condominio c'è una persona positiva?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento