rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Calcio

Serie B. Vicenza e Monza non risolvono i loro problemi ma fanno un piccolo passo avanti

Il goal di Mazzitelli non basta per regalare i tre punti alla squadra di Stroppa

Vicenza e Monza si affrontano nell’anticipo di metà settimana (il grosso delle partite è previsto per il giorno successivo), un incontro valevole per la 10° giornata del campionato di Serie B.

Le due formazioni arrivano con stati d’animo diversi ma sono accomunata da una discreta delusione.

Il Vicenza si trova al 19° posto in classifica con tre soli punti e Mister Brocchi è già a rischio esonero.

Anche Stroppa non ride, e nonostante una campagna acquisti importante è lontanissimo dalla capolista, con 13 punti, 11° in classifica.

Dando un’occhiata alle statistiche comparative la grande differenza deriva dalle difese, con il Monza che ha incassato 8 reti e il Vicenza 20, mentre le reti segnate sono 8 per parte.

La partita appare quindi un punto di svolta per entrambi, in caso di sconfitta.

Per quanto riguardo la cronaca, la prima occasione è per i biancorossi, con un tiro pericoloso di Diaw dalla lunga distanza.

Rispondono i brianzoli con D’Alessandro con una conclusione dalla sinistra che impensierisce Grandi.

Altra possibilità per i veneti con Ierardi, su azione da corner, ma l’equilibrio - di gioco e risultato - si interrompe al 34’, quando Mazzitelli si ritrova sulla testa uno sciagurato rinvio - sempre di testa - in piena area di Bruscagin: un goal servito sul piatto.

I fischi del pubblico di casa non aiutano e il nervosismo aumenta, ma al rientro in campo il Vicenza cambia volto e prova ad attaccare con maggior continuità, anche se il Monza non fa fatica nella sua opera di mantenimento e ripartenza.

Arriva al minuto 71 il pareggio di Ierardi, che ha miglior fortuna rispetto all’episodio del primo tempo e insacca di testa da azione di calcio d’angolo.

A un quarto d’ora dalla fine, tra stanchezza e paura di lasciare tutti i punti sul campo, si potrebbe rallentare il ritmo, e invece entrambe le squadre vanno alla ricerca del bottino pieno, un atteggiamento che non si traduce in azioni da rete.

Nella conferenza stampa di fine partita Giovanni Stroppa fornisce spiegazioni relative al suo modulo privo di punte di ruolo proposto in questa occasione, una situazione “studiata e obbligata, visto le defezioni dell’ultimo momento; la squadra ha comunque fatto un primo tempo importante ed è stato un peccato non averla chiusa dopo essere andati in vantaggio”.

In attesa del completamento di giornata si guarda già al prossimo turno, che per il Monza appare abbordabile - in casa con l’Alessandria - mentre profuma di nobiltà calcistica la partita che il Vicenza dovrà affrontare a Parma.

Le formazioni del match:

Vicenza (3-5-2): Grandi, Ierardi, Pasini, Padella; Bruscagin (57′ Di Pardo), Zonta (67′ Proia), Taugourdeau, Ranocchia, Calderoni (84′ Crecco); Longo (57′ Dalmonte), Diaw (84′ Meggiorini).

A disposizione: Pizzignacco, Confente, Di Pardo, Brosco, Sandon, Proia, Crecco, Pontisso, Mancini, Dalmonte, Meggiorni. Allenatore: Brocchi

Monza (4-3-3): Di Gregorio; Donati, Paletta, Caldirola, Carlos Augusto; Mazzitelli (47’Brescianini), Barberis, Pedro Pereira; Machin, Vignato (82′ Gytkjaer), D’Alessandro (82′ Colpani).

A disposizione: Sommariva, Rubbi, Marrone, Bettella, Antov, Sampirisi, Siatounis, Brescianini, Gytkjaer, Colpani. Allenatore: Stroppa

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B. Vicenza e Monza non risolvono i loro problemi ma fanno un piccolo passo avanti

MonzaToday è in caricamento