Calcio

Serie C Girone A. Il Seregno conferma le querele nei confronti del Trento e di alcune testate giornalistiche

Nonostante il cambio di versione del presidente Giacca, la società brianzola non fa passi indietro

L’U.S. 1913 Seregno calcio, dopo aver letto le ultime dichiarazioni del presidente dell’A.C. Trento 1921 Mauro Giacca, che ha cambiato versione, chiarendo finalmente come, al momento dell’infortunio occorso al suo giocatore Carlo Caporali nella gara di sabato scorso, nessuno dei nostri atleti, dei componenti del nostro staff tecnico e del nostro staff dirigenziale si sia permesso di esultare e, per giunta, derubricando quelle che in un primo tempo erano state dipinte dalla sua persona come intimidazioni da parte dei nostri tesserati verso i tesserati dell’A.C. Trento 1921, nella già citata gara di sabato scorso, a semplici urla dalla tribuna, in occasione del precedente scontro diretto in Coppa Italia, risalente al mese di settembre.

Vista la rilevanza che la stampa nazionale ha attribuito alla notizia ed il conseguente ritorno negativo di immagine che la nostra società ha subito per suo tramite, comunica che procederà comunque ad una querela per diffamazione nei confronti suoi e della società che presiede, nonché delle testate che hanno ospitato le affermazioni non veritiere, in particolare il portale Tuttoc.com, che da giorni ormai, con cadenza quotidiana, sta portando avanti una campagna mediatica al solo fine di screditare questa società.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie C Girone A. Il Seregno conferma le querele nei confronti del Trento e di alcune testate giornalistiche
MonzaToday è in caricamento