rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Calcio

Il Seregno esce sconfitto nel match contro il Padova

Gli azzurri hanno pagato una disattenzione all’inizio del secondo tempo

Ancora un turno di campionato senza vittorie per il Seregno. Opposti allo stadio Ferruccio al Padova, seconda forza del girone A, gli azzurri non hanno certamente sfigurato, ma hanno pagato a caro prezzo una disattenzione proprio all’inizio del secondo tempo, che li ha costretti a correre in salita ed ha consentito agli ospiti di gestire con più tranquillità la situazione.

Il KO, l’ottavo interno in questo torneo, ha fatto scivolare i brianzoli in diciassettesima posizione, comunque ad un solo punto dalla salvezza diretta. Per centrare l’obiettivo, è chiaro però che le partite in programma nelle prossime due settimane dovranno per forza di cose far segnare una svolta a livello di risultati. Entrando in cronaca, con i neo arrivati Sergio Uyi, Antonio Balzano e Simone Dell’Agnello nell’undici di partenza, i padroni di casa hanno inizialmente subito l’esuberanza degli ospiti, ma sono passati per primi in vantaggio al 32’, quando Roberto Marino ha incenerito con una prodezza dal limite Antonio Donnarumma.

Tempo 7’, tuttavia, ed il sinistro di Antonino Chiricò ha rimesso le cose a posto, pennellando nel sette una punizione dai venticinque metri. Nell’intervallo il tecnico seregnese Alberto Mariani ha scelto di cambiare assetto, optando per la difesa a quattro, con l’abbassamento di Antonio Balzano e Lorenzo Valeau sulla linea dei terzini, accanto ai centrali Gioacchino Galeotafiore e Sergio Uyi, e con Zè Gomes a dare manforte in avanti a Simone Dell’Agnello ed Andrea Cocco. Per questo, i sacrificati sono stati Matteo Mandorlini e Daniele Solcia.

La squadra non ha avuto però nemmeno il tempo di metabolizzare le novità tattiche, poiché al Padova sono bastati pochi secondi dal fischio d’inizio della ripresa per mettere la freccia con Fabio Ceravolo, freddo nel capitalizzare un assist di Enej Jelenic. Il Seregno a quel punto ha provato ad alzare il livello del suo gioco, concedendo qualcosa alle ripartenze patavine, ma costruendo anche qualche trama interessante per arrivare al pareggio, senza però riuscire a concretizzarla. L’occasione migliore è stata quella che al 32’ ha visto protagonista Kaleb Jimenez, che ha ricevuto da Lorenzo Valeau e di sinistro non ha mancato di molto il bersaglio. Ora l’imperativo è un riscatto già nel turno infrasettimanale di mercoledì 16 febbraio 2022, alle 18, a Mantova.

Seregno-Padova 1-2

Marcatori: 32’ p.t. R. Marino (S), 39’ Chiricò (P); 1’ s.t. Ceravolo (P).

Seregno (3-5-2): Tozzo; Galeotafiore, Uyi, Solcia (1’ s.t. Zè Gomes); Balzano (35’ s.t. Bartolotta), R. Marino, Mandorlini (1’ s.t. Jimenez), Vitale (35’ s.t. Invernizzi), Valeau; Cocco, Dell'Agnello (23’ s.t. Iurato). A disp.: Lupu, Signorile, Cortesi, Rossi, Aga, Alba e Pani. All.: Mariani.

Padova (4-3-3): Donnarumma; Kirwan, Pelagatti, Ajeti, Curcio; Hraiech (16’ s.t. Settembrini), Ronaldo, Dezi (30’ s.t. Della Latta); Chiricò (30’ s.t. Germano), Ceravolo (37’ s.t. Nicastro), Jelenic (16’ s.t. Bifulco). A disp.: Vannucchi, Valentini, Gasbarro, Santini, Terrani, Monaco e Busellato. All.: Pavanel.

Arbitro: Scatena di Avezzano.

Note: ammoniti Mandorlini (S), Galeotafiore (S), Cocco (S), Vitale (S), Jimenez (S) e Ronaldo (P), tutti per gioco falloso. Calci d’angolo: 2-2. Recuperi: 1’ p.t., 4’ s.t.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Seregno esce sconfitto nel match contro il Padova

MonzaToday è in caricamento