rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Volley

Che bella Vero Volley: 3-0 a Scandicci nel big-match dell'Arena di Monza

La squadra di coach Gaspari reagisce alla sconfitta di Novara regolando la Savino del Bene in un match ad alta intensità. Rettke è l'MVP della gara

Vero Volley Monza – Savino del Bene Scandicci 3-0 (25-20, 25-21, 31-29)
Vero Volley Monza: Lazovic, Stysiak 2, Gennari 9, Van Hecke 11, Orro 3, Parrocchiale (L), Danesi 12, Rettke 14, Davyskiba 7, Candi 1, Negretti. Non entrate: Boldini, Zakchaiou, Moretto. All. Gaspari.
Savino del Bene Scandicci: Alberti 7, Ana Beatriz 3, Malinov 1, Pietrini 5, Natalia 17, Lippmann 6, Antropova 6, Camera, Sorokaite 4, Castillo (L). Non entrate: Angeloni, Napodano (L), Lubian, Bartolini. All. Barbolini.

Arbitri: Luca Saltalippi, Carlo Mauro Goitre.

Durata set: 27', 26', 40'. Totale: 1h43'.

NOTE
Vero Volley Monza: battute vincenti 4, battute sbagliate 14, muri 10, errori 21, attacco 38%
Savino del Bene Scandicci: battute vincenti 2, battute sbagliate 10, muri 7, errori 22, attacco 32%

Spettatori: 1223

Impianto: Arena di Monza

MVP: Dana Rettke (Vero Volley Monza)

MONZA, 12 FEBBRAIO 2022 – Pronti, via e nemmeno 72 ore dopo lo stop a Novara di mercoledì la Vero Volley Monza torna in campo, questa volta su quello rosa della sua Arena, per sfidare la Savino del Bene di Scandicci, un’altra delle pretendenti a un posto tra le grandi della stagione. La formazione guidata da coach Barbolini arriva in Brianza forte di 8 successi consecutivi, le padrone di casa con Gaspari vogliono riprendere la propria marcia e dare un nuovo segnale forte al campionato, dopo la recente vittoria di Conegliano. Alla fine a sorridere sono proprio le locali, protagoniste di una prova maiuscola che vede le centrali sugli scudi e la regia di Orro in primo piano, ma con una prestazione corale che ha messo in mostra tutta la forza di Monza che, quando gira a “mille” e non si inceppa, si propone in maniera davvero importante. La prossima sfida per la Vero Volley avrà il sapore europeo della Champions e di Salo, in trasferta il 15 febbraio, prima di rituffarsi nella serie A1, il 20, contro Roma. Ma se questa gara è stata il biglietto da visita per il futuro, ci si può aspettare che Vero Volley reciti da protagonista.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA
ANNA DANESI (Vero Volley Monza): Giocando così tante partite ravvicinate un 3-0 in questo modo non è mai da dare per scontato. L'ultimo set, infatti, siamo un po' calate, loro sono rientrate in partita ma noi siamo comunque riuscite a chiudere i giochi... brave noi! Sono punti importanti per la classifica, soprattutto dopo una partita non giocata al massimo contro Novara. Ora con la testa andiamo subito alla trasferta di Champions League in Finlandia, poi, ci ributtiamo nel campionato"".

LA CRONACA IN BREVE

PRIMO SET
Per il primo punto del match le padrone di casa si presentano con Stysiak e Orro, Gennari e Davyskiba, Danesi e Rettke, libero Parrocchiale. La Savino del Bene risponde con Malinov in cabina di regia, opposta ad Antropova, Alberti e Ana Beatriz per il centro, Pietrini con Natalia di banda e Castillo libero. Il primo servizio è nelle mani di Davyskiba ma il primo punto è di Antropova (classe 2003). Monza prova a scattare presto (4-2) e, poi, ad allungare: 7-3, con Barbolini che interrompe per la prima volta il gioco. La Vero Volley si mantiene sul +3 fino al 10-7, quando le ospiti accorciano: 10-9. Rettke a muro riporta le sue sul 13-10, poi, con la sua terza marcatura personale allunga ancora: 15-11. Le padrone di casa sbagliano poco, ma Scandicci si riporta a -1 (17-16, time-out per Gaspari), prima di raggiungere la parità a quota 17. Monza di nuovo a +2 (19-17), poi, è 20-17 con un grande attacco di Danesi, certificato dal videocheck sulla linea di fondo, a chiudere un’azione lunghissima. Dopo la seconda interruzione del gioco da parte della panchina ospite, il +4 per Monza arriva sul secondo errore consecutivo dell’opposto di Scandicci: 22-18. Sul 24-19 è il momento del primo set point: annullato. Ma sul 24-20 è Rettke a chiudere in fast: 25-20 e Monza scatta avanti dai blocchi.

SECONDO SET
Inizia il secondo set e la Vero Volley sale subito sul 2-0, poi, 2-2, quindi, di nuovo +2: 4-2. La parità ritorna sul 6, cui segue il primo vantaggio per la Savino del Bene: 6-7, poi, 6-8 per un parziale di 0-4 a favore delle ospiti. Entra Van Hecke su Stysiak, ed è la schiacciatrice belga a mettere a segno il suo primo punto per il 10-10, seguito subito da quello per un nuovo vantaggio locale: 11-10. Sul 13-11 coach Barbolini interrompe il gioco. Rettke è un fattore che sposta gli equilibri e con la sua ottava palla “a terra” una Monza che funziona si mantiene sul +2, che diventa +4 con una “doppietta” di Danesi: 17-13. La panchina ospite spende il suo secondo time-out e prova a invertire il trend del parziale, ma con Davyskiba per la Vero Volley è 18-14. Scandicci reagisce fino a 18-16, poi, scivola a -5: 21-16. Van Hecke mette a segno il suo sesto punto ed è 23-18. Con Rettke si arriva al primo set point (24-19), che Malinov annulla. Primo tempo di Alberti ed è 24-20: time-out per Gaspari. Quindi, ricezione perfetta di Parrocchiale, Orro per Rettke, primo tempo e set, tutto da manuale: 25-21 ed è 2-0 per le locali.

TERZO SET
Terzo set, con Van Hecke confermata in sestetto per Monza. Scandicci reagisce e dopo un primo errore iniziale trova il +2 (1-3) con Sorokaite. Le ospiti provano a “strappare” sul 2-5, ma Rettke con due punti consecutivi in attacco e una gran varietà di soluzioni riporta sotto la Vero Volley: 4-5. La Savino del Bene, però, non ci sta e aumenta di nuovo il gap (+4, sul 5-9). Orro continua a chiamare in causa i suoi centrali che rispondono “presente”: sono Danesi e il muro della stessa palleggiatrice di Monza a rimettere il tabellone sul -1: 8-9. Gennari e Parrocchiale salvano in seconda linea, Davyskiba chiude due volte il contrattacco in prima ed è 10-10, poi, 11-10 (Barbolini ferma il gioco). Ace di Orro: 12-10, e sulla metà campo di Monza c’è tanta energia. Il match è intenso, e Scandicci vuole provare ancora a fare la sua parte: dalla parità a 12 è 12-13, poi, 13-13 con un muro per parte. Van Hecke si iscrive ai marcatori del set per il 14-14 e raddoppia con il muro del 15-14. Si va avanti punto a punto (16-17, 17-18, 18-19, 19-20), fino a quando Scandicci allunga sul +2: 19-21. Con il “monster block” di Gennari si va sul 21-22, con il colpo da posto 2 di Van Hecke ritorna la parità a 22 (time-out per la panchina ospite). E’ pari anche a 23, ma il primo match point arriva sul 24-23 con il quattordicesimo punto di Rettke: lo annulla Lippman al termine di una azione giocata tutta sul filo dell’incertezza. Mani-out di Gennari e secondo match point: le ospiti trovano il 25-25. Attacco lungo di Davyskiba e c’è il primo set point per le ospiti. Servizio out, ed è 26 pari. Ace di Candi, entrata per la battuta, e 27-26. Poi, è 27-27. Van Hecke tira forte per il 28-27 ma il muro ferma Monza: 28-28. Danesi in attacco va per il 29-28, poi, è 29-29. Muro di Danesi, 30-29, diagonale di Gennari da posto 4, 31-29, ed è Monza: 3-0, con Rettke a ritirare l’MVP.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Che bella Vero Volley: 3-0 a Scandicci nel big-match dell'Arena di Monza

MonzaToday è in caricamento