Agrate, arrestato con 60 mila euro di vestiti rubati nel furgone

I militari lo hanno aspettato a lungo, ma ne è valsa la pena. Il suo furgone era parcheggiato in "assetto ribassato" in una zona rurale: la circostanza ha insospettito i carabinieri

AGRATE - Lo hanno aspettato, ma ne è valsa la pena: sul furgone portava sessantamila euro di capi d'abbigliamento rubati.  I militari  di Agrate hanno fermato sabato sera G.D., 22enne residente in paese ma di fatto senza fissa dimora. Quando i carabinieri hanno notato un furgone parcheggiato nei pressi  di un capannone abbandonato in una zona rurale, hanno controllato nel loro database:  il mezzo risultava intestato a un pregiudicato per reati contro il patrimonio. L'assetto era ribassato: evidentemente il veicolo era a pieno carico. Da qui la decisione di aspettare l'autista: attesa fruttuosa.

Quando si è presentato, è stato bloccato prima ancora di salire a bordo: all'interno, capi gridati di tutte le marche rubati la sera precedente in un negozio di San Giuliano Milanese. Il giovane è stato trasferito nel carcere di Monza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Natale low cost: 11 idee regalo a meno di 20 euro per gli amici e la famiglia

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Concorso di Natale Esselunga: in palio 104mila spumanti e 156mila buoni spesa

Torna su
MonzaToday è in caricamento