menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Entra in casa mentre il marito è in balia dei truffatori e li caccia via

A Monza un'altra anziana ha sventato una truffa ed è riuscita ad allontanare i malintenzionati che erano riusciti a introdursi nel suo appartamento in sua assenza

A Monza i truffatori ormai non hanno più segreti e le vittime sono diventate più furbe dei malintenzionati. In via Monte Oliveto lunedì mattina un'altra pensionata ha messo in fuga due finti condomini che, con una banale scusa, erano riusciti a introdursi nella sua abitazione e a raggirare il marito.

Sarebbe bastato qualche minuto e se la donna, 74 anni, non fosse rincasata in tempo, avrebbe con tutta probabilità trovato la sua casa svaligiata e il marito in lacrime. L'uomo infatti, nel momento in cui i truffatori hanno deciso di colpire era solo. 

Una donna affabile, bella e gentile, lo ha incrociato "per caso" nell'androne del condominio e si è presentata come l'inquilina del terzo piano: ha spiegato all'anziano 85enne di conoscere bene i suoi due figli, di avere i muratori in casa per alcuni lavori di ristrutturazione e di aver quindi bisogno di un posto sicuro per nascondere del denaro che custodiva nell'appartamento. Tra una chiacchiera e un sorriso, chiedendo all'anziano di poter visionare la metratura del suo appartamento per confrontarlo con il suo, la donna è riuscita a intrufolarsi nell'abitazione della coppia dove, al momento, era assente la moglie. 

Pochi istanti dopo alla porta dell'appartamento ha bussato il complice della truffatrice che si è presentato come il marito della donna. E' stato a quel punto che è rincasata la padrona di casa, sveglia e scaltra nonostante i suoi 74 anni, che ha capito che i due potevano essere potenziali truffatori e ha cercato di cacciarli, facendo "da scudo" davanti alla porta del corridoio e impedendo che potessero girovagare per le stanze.

A quel punto, quando i malintenzionati hanno capito che la signora non sarebbe cascata nel tranello, hanno deciso di andarsene fingendo di recarsi in banca a depositare al sicuro il loro denaro senza dare disturbo alla anziana coppia. 

Immediatamente la donna ha dato l'allarme al commissariato di polizia di Stato che ora sta indagando sull'episodio. L'unico ad aver passato i guai alla fine è stato il pensionato, "strigliato" dalla moglie per essersi lasciato "abbindolare" da una bella donna. I due malintenzionati sarebbero un uomo e una donna sulla quarantina, forse italiani: lui distinto e lei snella e ben vestita. Solo domenica mattina in via Volturno un'altra pensionata si era trovata davanti due finti muratori ed era riuscita a cacciarli via, dando l'allarme alle forze dell'ordine e sventato la truffa

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento