rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Operazione Carlito, cocaina ed eroina tra i boschi per mezzo milione di euro

In manette una banda di pusher attivi nelle aree boschive brianzole. Un arresto anche a Cesano

Oltre 15mila clienti che si addentravano nei boschi per acquistare la loro dose. Cocaina, eroina ma anche hashish per un totale di sette chili e mezzo di cocaina, 315 dosi di eroina e 1.750 di hashish. E un giro d'affari stimato da mezzo milione di euro. Questi i numeri dell'operazione "Carlito" della Squadra Mobile della Questura di Lecco che ha dato esecuzione a  numerose ordinanze di custodia cautelare emesse dal Tribunale di Lecco.

Nell'area verde, nodo di collegamento tra Lecco, Como, Monza Brianza e Milano, tra i boschi tra Garbagnate Monastero, Sirone, Molteno, Nibionno, Barzago e Castello Brianza è stata scoperta e smantellata una centrale dello spaccio.

L'impero della droga nel bosco in Brianza

Sono stati oltre cinquanta gli agenti in campo durante la retata eseguita martedì 26 ottobre: la Squadra Mobile della Questura di Lecco ha dato esecuzione a cinque ordinanze di custodia cautelare emesse dal Tribunale di Lecco a carico di soggetti di origine marocchina tra i 20 e i 28 anni, irregolari in Italia, mentre altrettanti risultano al momento ricercati; nella rete degli agenti è finito anche un pregiudicato su cui pendeva l'ordinanza emessa dal Tribunale di Pavia. Sono stati presi tra la provincia di Lecco, quella di Milano e, in due casi, il territorio di Monza e Brianza (Cesano Maderno).

L'impero di Carlito in Brianza era nascosto nella fitta boscaglia, tra rovi e alberi. Qui i pusher ricevevano i clienti. Ognuno aveva un compito preciso: chi era addetto al taglio e al confezionamento della sostanza, chi alla cessione delle dosi e poi ovviamente le sentinelle che si assicuravano che nessuno disturbasse l'attività di vendita, attiva 24 ore su 24.

A comprare droga anche studenti e pensionati

L’attività dell'Antidroga si è concretizzata in numerosi appostamenti, recuperi di sostanze stupefacenti e analisi dei tabulati telefonici, con il successivo interrogatorio, con lo scopo di ottenere informazioni sommarie, eseguito a carico degli acquirenti: questo processo ha permesso di evidenziare come questi ultimi appartengano a tutte le età e classi sociali; si va dagli studenti appena maggiorenni ai liberi professionisti e pensionati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione Carlito, cocaina ed eroina tra i boschi per mezzo milione di euro

MonzaToday è in caricamento