Cronaca

Accoltella la moglie e scappa, poi si consegna ai carabinieri

Ha accoltellato la moglie alla schiena dopo una lite. Un italiano di 51 anni, C.M., nativo di Manfredonia, ha colpito con un fendente la consorte paraguaiana di 52. E' accaduto nella notte tra lunedì e martedì.

MONZA - Ha accoltellato  la moglie alla schiena dopo una lite. E' accaduto nella notte tra lunedì e martedì. Un italiano di 51 anni, C.M., nativo di Manfredonia (Fg), ha colpito con un fendente la consorte paraguaiana di 52. Dal matrimonio tra i due è nato un figlio, oggi 19enne. 

L'uomo, già colpito da un ordine di allontanamento per maltrattamenti nei confronti dei familiari, ha atteso il rientro della consorte intorno alla mezzanotte. La lite tra i due è stata violenta. Parole grosse, l'italiano perde la testa: afferra un grosso coltello da cucina e colpisce la donna, scappando subito dopo  in preda al panico, e senza soccorrere la vittima. 

Una fuga terminata nella caserma di via Volturno, dove l'uomo si è consegnato spontaneamente  ai carabinieri del maggiore Luigi D'Ambrosio: arrestato per tentato omicidio, è stato trasferito nel carcere di Monza.

I militari hanno immediamente allertato i socorsi per la moglie: trasportata al San Gerardo, la donna non è in pericolo di vita. La prognosi dei medici per le ferite da taglio e le botte ricevute è di 25 giorni. Quella per guarire dalla paura di un marito che ha tentato di ammazzarla, molto più lunga. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltella la moglie e scappa, poi si consegna ai carabinieri

MonzaToday è in caricamento