menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Assalto a portavalori da 10mila euro, in manette anche un 40enne di Brugherio

Dopo l'arresto di due rapinatori, avvenuto subito dopo il colpo nell'agosto 2018, in manette sono finiti anche un 40enne brianzolo e una donna di Cremona

Un uomo di 40 anni di Brugherio è finito in manette, arrestato dai carabinieri di Cremona, con l'accusa di essere l'organizzatore, insieme a una donna 50enne del Cremonese, della rapina a un portavalori avvenuta lo scorso agosto 2018 sulla statale Paullese.

L'arresto

L'uomo, pregiudicato, avrebbe organizzato il colpo avvenuto lo scorso 8 agosto insieme a una donna di 50 anni residente a Soresina, che si è rivelata poi essere la proprietaria dell'auto usata dai malviventi, camuffata appositamente con una targa falsa. Già ad agosto, durante la fuga col bottino, 10mila euro, i carabinieri erano riusciti a fermare e ad arrestare due dei tre rapinatori.

La rapina

La banda ha colpito il portavalori di una ditta di gestione di videogiochi di Crema. Il dipendente, dopo aver prelevato il denaro custodito nei videopoker di diversi bar è stato fermato dai malviventi sulla ex strada statale Paullese Cremona-Milano. La banda viaggiava su un'utilitaria, che si è poi rivelata essere intestata alla 50enne di Soresina, e aveva con sè una pistola. Dopo aver picchiato la vittima, i rapinatori si sono fatti consegnare tutto l'incasso, circa 10mila euro.

La fuga dei rapinatori però non è durata molto: la vittima ha dato l'allarme ed è riuscita ad avvisare i carabinieri che hanno bloccato e arrestato due dei tre malviventi a Castelleone. Il terzo uomo invece era riuscito a fuggire. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento