Le prime manette dell'anno scattano per due ladri albanesi a Monza

A mezzanotte e due minuti gli agenti del commissariato di viale Romagna hanno arrestato due giovanissimi nel quartiere San Giuseppe: due tentati furti in pochi minuti e ricettazione d'auto

E' intervenuta immediatamente una pattuglia

Il primo arresto del territorio brianzolo e milanese del 2015 è stato fatto a Monza, dove a mezzanotte e due minuti, gli uomini del commissariato di Polizia di viale Romagna, hanno fatto scattare le manette per due ladri albanesi.

I topi d'appartamento, giovanissimi e senza precedenti sulla carta, si sono introdotti in un appartamento nel quartiere San Giuseppe facendo scattare l'allarme. 

Il proprietario di casa, che la sera del 31 dicembre 2014 si trovava a cena in un ristorante della zona, ha ricevuto con un sms l'avviso che segnalava l'attivazione dell'allarme domestico e indicava la presenza dei ladri. Immediatamente si è mobilitato e ha raggiunto la propria abitazione dove ha notato il cancello condominiale aperto e una finestra scassinata. Dentro l'appartamento si è trovato di fronte uno dei ladri che aveva appena disattivato il dispositivo buttandolo nell'acqua e stava rovistando alla ricerca di qualcosa da portar via. Alla vista del proprietario il giovane è fuggito.

L'uomo ha dato l'allarme alle forze dell'ordine ed è tornato ai suoi festeggiamenti. Intanto una volante della Polizia di Stato si è messa sulle tracce del topo d'appartamento grazie alla descrizione fornita dal cittadino e poco, in seguito a una segnalazione di alcuni abitanti del quartiere, gli agenti sono riusciti ad arrestare i ladri. 

Nella telefonata effettuata al 113 alcuni residenti hanno informato della presenza in una delle vie traverse a quella dove si trova la casa che i ladri avevano già visitato la presenza di tre uomini che sono scesi da un'auto e, mentre uno di loro restava a fare da palo, gli altri hanno scavalcato una recinzione e si sono introdotti in un palazzo. 

Proprio qui gli uomini in divisa hanno raggiunto il malvivente che faceva la guardia e bloccato all'interno dei locali condominiali un altro dei tre ladri. 

Per loro sono scattate le manette per un doppio tentato furto in appartamento perchè oltre all'ultimo colpo fallito, uno dei due è stato riconosciuto anche come il responsabile del primo furto in appartamento della serata. 

Il processo per direttissima ha condannato i due ventenni a più di un anno e mezzo di carcere. 

Dal commissariato di viale Romagna ritengono che, nonostante i due risultassero incensurati, a loro possono essere ricondotti altri episodi di furto. L'auto su cui viaggiavano e con la quale nel pomeriggio avevano effettuato diversi giri di perlustrazione in zona per scegliere l'obiettivo da colpire, è risultata rubata a Bareggio qualche giorno fa, proprio durante un furto in appartamento. 

In quell'occasione i ladri oltre a preziosi e contanti dalla casa visitata avevano portato via anche la vettura.

Per questo motivo per loro la condanna è scattata anche per il reato di ricettazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento