Viaggiano su un'auto rubata con coltellini e arnesi da scasso: un arresto e due denunce

Il controllo dei carabinieri a Monza

Viaggiavano su un'utilitaria rubata con chiavi inglesi, grimaldelli e coltellini al seguito. E uno dei tre uomini a bordo dell'auto, un 49enne di Brugherio, pregiudicato, non sarebbe dovuto essere a bordo del mezzo ma a casa sua a scontare gli arresti domiciliari a cui era stato condannato.

A fermare l'auto, risultata rubata a Domodossola lo scorso aprile, sono stati i carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Monza lunedì in tarda serata. Una pattuglia dell'Arma, mentre percorreva via Monte Santo per un servizio di pattugliamento del territorio, hanno intercettato la vettura sospetta e intimato l'alt al conducente. Dal controllo è emerso che la vettura fosse proveto di furto e i militari hanno proceduto con un arresto e due denunce.

In manette, per il reato di evasione, è finito il 49enne brugherese mentre due ragazzi di 27 e 25 anni, il primo senza fissa dimora e il secondo residente a Casal Monferrato, sono stati denunciati per ricettazione e porto di oggetti atti a offendere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento