rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Brugherio

Fermata la banda di ragazzini che terrorizzava gli inquilini di un condominio

Succede a Brugherio

L'incubo per i condomini è finito. Quella banda di ragazzini che da tempo aveva reso impossibile la loro vita è stata identificata, e per loro è scattato il daspo urbano. 

La vicenda riguarda una palazzina di Brugherio. Da mesi i residenti segnalavano ai carabinieri la presenza di una banda di ragazzini che disturbavano. I giovani, che non vivevano in città, avevano scelto l'ingresso di quel palazzo per trascorrere le loro serate. Da quanto riferiscono i carabinieri i ragazzini bivaccavano, urlavano e più di una volta sono stati protagonisti di risse. Inoltre parcheggiavano i loro motorini davanti all'ingresso della palazzina impendendo ai condomini di entrare. 

I residenti, impauriti da eventuali ritorsioni, hanno raccontato il tutto ai carabinieri che hanno iniziato le indagini. L'ultimo episodio risale a settimana scorsa quando la banda è stata protagonista di un'aggressione all'interno di un bar di Brugherio. I carabinieri riferiscono che i giovani avevano inziato a disturbare i clienti e il proprietario li avrebbe invitati ad uscire dal locale. Ma a quel punto i giovani avrebbero cercato di rompere la parete di plexiglass davanti alla cassa. Un cliente ha cercato di difendere il gestore ma è stato a sua volta colpito riportando lesioni multiple.

Ieri il personale della divisione ufficio polizia anticrimine della Questura di Monza e della Brianza ha eseguito la notifica dei provvedimenti di daspo urbano disposti ed emessi dal questore Marco Odorisio, nei confronti dei giovanissimi a seguito dell’istruttoria condotta dalla divisione anticrimine per i fatti violenti occorsi la scorsa settimana a Brugherio, provvedimenti finalizzati a garantire la sicurezza urbana e a prevenire e contrastare l’insorgere di fenomeni criminosi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermata la banda di ragazzini che terrorizzava gli inquilini di un condominio

MonzaToday è in caricamento